Profughi: 1.200 al mese per spazzare le foglie dal vialetto, una volta a settimana

Durissimo lavoro questa mattina, a Rivarolo Canavese. Se ne sono occupati (in cambio di circa 1.200 euro al mese tra vitto, alloggio e paghetta settimanale) i finti profughi ospiti dell’Hotel Europa.

Con le pettorine arancioni del Comune, hanno tolto le foglie dal viale di corso Indipendenza.

In teoria, da capitolato, dovrebbero occuparsene i dipendenti della Teknoservice. «Vero ma, in questo momento, visto anche l’aiuto che ci arriva dai richiedenti asilo, preferisco che gli operatori Teknoservice passino altrove per mantenere la pulizia di altre zone della città», dice in merito il primo cittadino Alberto Rostagno.

No, la realtà è un’altra: devono fingere di fare qualcosa. E gli fanno togliere quattro foglie. Per 1.200 euro al mese. Un giorno alla settimana. Una indegna messa in scena. Anche ridicola.



Lascia un commento