Bologna, nello stesso parco migranti stuprano e uccidono ragazzo

Vox
Condividi!

# Bologna: Omicidio e violenza nel Parco della Montagnola

VERIFICA LA NOTIZIA

Nella serata di mercoledì 15 maggio, un tragico evento ha scosso la città di Bologna. Un giovane di 21 anni è stato trovato morto nel Parco della Montagnola. Secondo le prime informazioni, il giovane sarebbe stato vittima di un tentativo di rapina che si è trasformato in un omicidio.

L’assalitore, dopo aver accoltellato il 21enne, si è dato alla fuga. Le indagini sono attualmente condotte dalla Polizia di Bologna, che sta lavorando per identificare e catturare il responsabile.

Questo non è l’unico episodio di violenza che ha avuto luogo nel Parco della Montagnola negli ultimi giorni. Recentemente, una donna di 40 anni è stata vittima di uno stupro da parte di un uomo di 25 anni, anch’egli di origine tunisina. L’uomo, disoccupato e senza permesso di soggiorno, è stato arrestato dai Carabinieri intervenuti sul posto.

Vox

La donna è stata immediatamente trasportata al pronto soccorso ostetrico ginecologico dell’Ospedale Maggiore di Bologna per ricevere le cure necessarie. Nel frattempo, l’aggressore è stato trasferito presso la Casa Circondariale Rocco D’Amato di Bologna.

Questi eventi sottolineano l’importanza di garantire la sicurezza nei luoghi pubblici e di intensificare gli sforzi per prevenire e contrastare la violenza azzerando l’immigrazione regolare non europea. E che il governo la smetta di trasferire immigrati da Lampedusa a Bologna. E che lo Stato sia rappresentato da individui con le palle:

Emergenza immigrati, stupri a Bologna ma il questore: “Dobbiamo capirli”