Zuccaro sta con Salvini: chiesta archiviazione per nave respinta

Condividi!

La Procura di Catania ha chiesto l’ar-
chiviazione per Matteo Salvini sul caso
della nave Gregoretti. Lo rivela lo
stesso leader della Lega aprendo in di-
retta Facebook la busta con la lettera
di notifica della Procura catanese.

“La procura ha detto che ho ragione”,
afferma l’ex ministro dell’Interno ag-
giungendo che il reato che gli veniva
contestato era quello di sequestro di
persona. Gli atti sono stato trasmessi
al Tribunale dei ministri. E Salvini:
“Sono pronto a tutto”, anche se il
Tribunale chiederà il processo.

Difendere confini, onore, futuro e sicurezza dell’Italia sono la mia missione.Mi vogliono processare per questo?Facciano pure, paura non ne ho.Anche perché so che ci siete VOI. E siete tanti.

Posted by Matteo Salvini on Saturday, September 21, 2019

La Procura di Catania ha chiesto l’archiviazione per Matteo Salvini sul caso della nave Gregoretti.

La richiesta è stata inviata al Tribunale dei ministri di Palermo ed è stata notificata al leader della Lega. E Salvini, qualche minuto fa, ha pubblicato una foto su facebook che lo ritraeva con la notifica della Procura.

Anche nel caso della Diciotti Zuccaro chiese l’archiviazione, ma i tre ‘sorteggiati’ del tribunale dei ministri chiesero invece – irritualmente – il processo. Inutile dire che stavolta i grillini voterebbero per farlo processare. E gli farebbero un enorme favore.

«Sabato pomeriggio, a casa coi bimbi a fare i compiti e guardare i cartoni, suonano alla porta e ti consegnano una busta chiusa che arriva dalla Procura di Catania… Mah… Che dite, buone o cattive notizie? La apriamo insieme più tardi e ne parliamo. Paura? Di niente e di nessuno!», aveva scritto Salvini.

La nave della Guardia Costiera era rimasta per alcuni giorni nella rada del porto di Catania con a bordo 121 dei 131 migranti soccorsi in mare. Il comandante della nave era stato sentito dalla Procura di Siracusa.

Poi, gli atti furono trasferiti da Siracusa a Catania ritenendo, come si apprende, che ci fosse il reato di sequestro di persona con eventuali responsabilità a livello ministeriale. Quindi, a Catania, il pm Andrea Bonomo ha iscritto il fascicolo a carico di noti, cioè di Matteo Salvini. Poi, il pm, ha ritenuto “non sussistente il reato di sequestro di persona” chiedendo l’archiviazione al Tribunale di Catania. Che adesso dovrà decidere.

Il caso della Gregoretti è analogo a quello della nave Diciotti di un anno fa.

I giudici del Tribunale dei ministri sono gli stessi: Nicola La Mantia, Sandra Levanti e Roberto Corda. I magistrati hanno ricevuto il fascicolo oggi, quindi dovranno decidere entro il 21 dicembre.

Sarà un forte imbarazzo per i grillini se chiedessero di processare Salvini: perché a quel punto poi stessa cosa dovrebbe essere fatta anche per Conte e altri ministri. E non potrebbero votare si per Salvini e non per gli altri.

Sempre che, al tempo, ci sia ancora un governo Pd-M5s. Cosa molto dubbia.




Lascia un commento