Islamico tenta di sgozzare ‘gay’ a Torino, sfregiato: «Frocio di m…vattene»

Condividi!

Ha rischiato la vita un ragazzo spagnolo, aggredito e sfregiato al volto in maniera permanente a Torino, soltanto perché era truccato per uno spettacolo.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’aggressore, Soufyane Himoud, marocchino clandestino di 29 anni, è stato arrestato dagli uomini delle Volanti per lesioni gravissime.

L’uomo si trovava in strada quando all’improvviso è arrivato il marocchino: «Frocio di m…». E ancora «fai schifo», «vattene».

Poi Himoud lo colpisce in fronte con un coccio di bottiglia. La vittima perde molto sangue ma riesce ad alzarsi e a spingere via l’aggressore, che infierisce: cerca di nuovo di ferirlo, ma questa volta punta al collo. Il ragazzo si sposta di lato, ma non basta: viene preso alla clavicola.

All’ospedale Gradenigo, dove lo spagnolo verrà trasportato, gli diagnosticheranno più ferite. Il chirurgo plastico spiega al giovane che soltanto con un’operazione potrà, forse, ridurre il danno permanente che ha in faccia. L’intervento non cancellerà lo sfregio, potrà soltanto far sì che si veda meno. Il paziente viene mandato al Cto.

Le Volanti dopo aver arrestato il marocchino lo portano al pronto soccorso del Mauriziano: durante il pestaggio si è provocato fratture a naso e piede. Himoud ha precedenti e un ordine di espulsione del questore. Dopo aver sfregiato l’artista, il marocchino si era rifugiato nel bar di via Santa Giulia angolo via Tarino. Quando la titolare, cinese, ha visto arrivare le Volanti, si è messa a gesticolare per attirare la loro attenzione. I poliziotti hanno trovato il marocchino dentro al locale: faceva finta di nulla.

Torino è fuori controllo:

Va a passeggio senza scorta: africano tenta di violentarla

Rogo scuderie Cavallerizza Reale di Torino: è stato un immigrato marocchino – VIDEO

Tunisino sgozza la fidanzata italiana per strada: era fuori in permesso premio per omicidio altra fidanzata

Ma tranquilli, arrivano i cinesi.

Poliziotti cinesi pattugliano le strade ITALIANE: senza vergogna




3 pensieri su “Islamico tenta di sgozzare ‘gay’ a Torino, sfregiato: «Frocio di m…vattene»”

  1. Dispiace per la nazionalià dello Spagnolo sfregiato, sarebbe stato meglio si fosse trattato di un Italiano di sinistra immigrazionista che in questo modo avrebbe convertito tanti suoi compagni alla sacrosanta diffidenza nei confronti dell’Islam omofobo e ciucciaminchiofobico. Pazienza…

  2. Oh! In tutta questa storia non c’è un italiano. I poliziotti lo erano? Non mi sorprenderei del contrario.
    L’unico modo per riportare l’orologio indietro e ripulire è l’uscita dalla ue e legge marziale. Su fb lo dicevo sempre nei threads di Salvini Premier, è l’ultima chance che abbiamo, i magistrati sono lo zoccolo duro, sostituendoli con i tribunali militari la potremo fare franca.

  3. E ancora una volta l’ennesimo caso di un ordine di espulsione, chiaro e tondo (non per quelle capre idiote evidentemente), non andato a buon fine! Perché?? Perché se è stato ordinato di cacciare via la bestiaccia dal nostro giardino, nessuno l’ha fatto? Che aspettate? Che buttino fuori voi al posto suo? (mi riferisco a chi di dovere). Ma magari!

Lascia un commento