Immigrati, Padre Zanotell choc: “Italiani barbari senza cuore”

Condividi!

Prima definisce il governo composto da “barbari senza cuore”, poi attacca gli italiani che lo votano sempre più in massa

VERIFICA LA NOTIZIA

Il povero, si fa per dire, ‘padre Zanotell’, è sconvolto. Ok, lo è per natura. Ma in questo caso ha un motivo: lui non vuole, ma sempre più italiani votano Lega. Ormai vicina alla fatidica soglia del 40%, oltre il quale dilagherà sopra la maggioranza assoluta, perché sfonderà al sud.

Zanotelli contro chiusura porti: invoca genocidio dei popoli bianchi

Il sedicente prete, Intervistato da AdnKronos, ha detto che la nuova strage di clandestini nel Mediterraneo “peserà sulla coscienza di Salvini”. Non su quella dei buonisti come lui che sobillano il traffico ‘umanitario’.

Padre Zanotelli ha affermato di non avere “quasi più parole per quanto sta avvenendo” in Italia sull’immigrazione. E racconta: “In questi giorni mi sono letto il rapporto dell’Onu su diritti umani dei rifugiati in Libia datato 18 dicembre 2018: è devastante. Abbiamo un governo di barbari senza cuore, stiamo perdendo la nostra umanità. La situazione è insostenibile. Non riesco a capire come si possa avere un governo a cui manca l’umanità”.

Padre Zanotelli attacca poi di nuovo Salvini dopo che ha detto che “finché i porti resteranno aperti, i trafficanti continueranno ad uccidere”. “Vediamo se ora riceve questi 47 disperati. Dal momento che i porti sono aperti – perché per chiuderli serve un documento scritto del ministro e non mi pare di averlo mai visto – li dovrà ricevere da qualche parte”.

Il missionario mostra poi il suo “dolore” sui sondaggi che danno la Lega in testa: “Questa è un’altra sofferenza enorme. Purtroppo nel popolo italiano, ma nel resto dell’Europa la situazione non è diversa, non so cosa sia avvenuto. Siamo usciti da una Seconda guerra mondiale, da un crogiuolo terribile, avevamo la patria dei diritti e ora all’improvviso è caduta. Le ragioni fondamentali credo siano che la tribù bianca si sente ora minacciata. Abbiamo conquistato tutto e adesso ci sentiamo minacciati, abbiamo paura e allora dobbiamo difendere il nostro benessere. È assurdo vivere in un mondo così disuguale. Questo è ancora peggio di Salvini”.

Prima quelli come lui erano al governo. Senza mai avere vinto le elezioni. A pensarci viene la pelle d’oca. Discorsi privi di senso, contro la democrazia, per l’invasione. Colpa di Salvini se un barcone affonda a Tripoli carico di africani in fuga da guerre che non ci sono e che vengono, pagando, a spacciare o a farsi mantenere. C’è un limite anche al grottesco, Zanotelli l’ha superato: anni fa.

Padre Zanotelli: “Togliamo Gesù dal Presepe”

Padre Zanotelli: “Un cristiano non può votare Lega”

Ripetiamo: questi presunti preti alla Zanotelli, è ora che si trovino un lavoro. E’ ora di riprenderci l’8 per mille. E le monetine.




Lascia un commento