Zanotelli contro chiusura porti: invoca genocidio dei popoli bianchi

Condividi!

Con il loro linguaggio buonista, quello che propagandano è il nostro genocidio

VERIFICA LA NOTIZIA
Padre Alex Zanotelli, presunto religioso, attacca l’Italia per la vicenda delle ong tedesche Sea Watch e Sea Eye.

“Dobbiamo solo vergognarci di come ci siamo comportati. Non si può tollerare che i governi giochino sulla pelle di povera gente, che è passata attraverso le torture e le violenze sessuali della Libia. Basta leggere l’ultimo rapporto Onu per rendersene conto. Giocare sulla loro pelle per quasi 20 giorni è una vergogna, disumanizza queste persone. Quello che sto vedendo è la disumanizzazione della società”.

Bufale a pioggia. Senza alcun controllo. Eccoli i torturati:

“È assurdo: si parla di porti chiusi ma non c’è neanche un decreto ministeriale, nulla di scritto, è tutto via tweet. A essere competente sarebbe Toninelli, ministro delle Infrastrutture, invece la politica estera la fa semplicemente Salvini. Ci mostrino il documento che blocca i porti, finora nessuno lo ha fatto”.

La solita ignoranza. I porti sono chiusi alle ong, ai tuoi amici trafficanti umanitari. Non serve un decreto, è sufficiente che il ministro dell’Interno non indichi un porto sicuro. Tutto qui.

“Il problema non è solo italiano, è europeo. Anzi, magari fosse solo europeo. Basta vedere cosa sta succedendo questi giorni negli Stati Uniti: un governo sta andando in crisi per questo muro col Messico”. Lasciatevi invade, dice questo personaggio.

“È un problema della tribù bianca, che si sente minacciata ovunque. Per 500 anni la tribù bianca ha conquistato il mondo: abbiamo dato vita alla schiavitù, al colonialismo. Adesso iniziamo a percepire che siamo una minoranza, questi popoli stanno avanzando e ce li ritroviamo anche in casa. Vale per l’Australia, per gli Stati Uniti, per l’Europa, il Canada. Quanto eravamo generosi con gli africani quando erano a casa loro! Gli italiani hanno fatto l’adozione a distanza. Io ora chiedo loro: perché non la fate a vicinanza?”

Perché non vogliamo sparire come popolo. Ti basta?

Gente come Zanotelli ha fatto il prete per non lavorare. E’ tempo che si guadagnino da vivere.




3 pensieri su “Zanotelli contro chiusura porti: invoca genocidio dei popoli bianchi”

Lascia un commento