Il piano delle ONG: un ponte aereo per trasferire gli africani in Italia

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Per questo le ong esigono che venga organizzato un sistema di trasferimenti rapidi da Lampedusa alla terraferma. I trasferimenti quotidiani con la famigerata Diciotti:

Ecco la Diciotti portare altri 600 scrocconi dall’Africa – VIDEO

“L’emergenza è in Libia, in Tunisia, nel Mediterraneo centrale. Noi operiamo qui dal 2014 e continuiamo a ribadire che le soluzioni si possono trovare: corridoi umanitari, accesso a vie sicure e legali e sostegno a chi salva la vita in mare. A Lampedusa bisogna attivare trasferimenti veloci, con le navi o attraverso ponti aerei”.

La richiesta è di mettere a disposizione una flotta adeguata di ricerca nel Mediterraneo centrale gestita a livello istituzionale, e che fornisca una risposta tempestiva e adeguata a tutte le richieste degli scafisti.

Non è lontano da quello che farebbe il PD con Fratoianni, habitué delle ong, agli Interni.




2 pensieri su “Il piano delle ONG: un ponte aereo per trasferire gli africani in Italia”

Lascia un commento