Branchi di albanesi fuori controllo: stuprano e uccidono i vostri figli

Condividi!

Un reportage dello scorso anno di Panorama ha rivelato che manteniamo circa 10mila presunti minori albanesi che i genitori hanno scaricato in Italia:

Quella albanese è una delle etnie che in Italia più delinquono. Proprio perché possono entrare in Italia senza visto e quindi senza alcuna scrematura all’origine: ci prendiamo i peggiori.

La loro presenza sul territorio è una vera e propria emergenza criminale. Basti pensare a cosa è accaduto negli ultimi due giorni. Due branchi di albanesi protagonisti di un brutale omicidio e di uno stupro.

Simone lo hanno schiacciato con l’auto dopo averlo massacrato di botte:

Simone schiacciato con l’auto, arrestati tre ALBANESI: passati sopra più volte

Nello stupro si sono fatti aiutare da un egiziano:

Ragazzina stuprata da branco immigrati minorenni a Lignano: in gita dal centro accoglienza

Non sono crimini casuali. Sono la punta dell’iceberg.

Il problema dei presunti minori che chiedono asilo è particolarmente grave. Non solo per gli albanesi che, comunque, sono la componente più numerosa. Ogni richiedente asilo minore o presunto tale, può arrivare a costare fino a 260 euro al giorno per il Comune che ha la fortuna di ospitarlo. In media il costo è il doppio di quello di un ‘normale’ clandestino: 2.500 euro al mese.

E ‘grazie’ alla legge Zampa voluta dal Pd, che impedisce l’espulsione di un minore o presunto tale, l’accoglienza dura fino ai 18 anni: in questo modo ci siamo riempiti, ad esempio, di albanesi ma non solo, inviati in Italia dai propri genitori a farsi mantenere fino alla maggiore età.

Immaginate di essere una famiglia tunisina con cinque figli: un paio li mandate in Italia a 14 anni su un barcone. Mantenuti dagli italiani. Poi a 18 anni il permessino e la richiesta di ricongiungimento familiare.

Bibbiano insegna che la sinistra ama prendersi i minori. I contribuenti pagano, e qualcuno gode.

Moltiplichiamo questa cifra per le decine di migliaia di minori stranieri fatti entrare e ospitati in questi anni in tutta Italia e poniamoci due domande. Ce li possiamo permettere?

Ad esempio, un paio di anni fa,il Comune di Ventimiglia mise a bilancio 142mila euro per l’assistenza di quattordici minori non accompagnati. Per un solo anno. Una spesa che si aggiunge a tutte quelle già avvenute in precedenza. Parliamo di milioni di euro per solo un comune italiano.

VERIFICA LA NOTIZIA

E avviene in tutta Italia, con casi come questo:

“Assistenza migranti è obbligatoria”: Comune dovrà pagare 60mila euro a coop

COMUNE in fallimento: 90 mila euro per mantenere 3 profughi minorenni

Ci sono comunque siciliani andati in bancarotta per mantenere i figli degli immigrati.

In media, ospitare questi presunti profughi e presunti minori, comporta per la comunità che li ospita un notevole esborso di soldi. Il sindaco è responsabile della collocazione del minore, ma le spese gravano sui contribuenti.

Questo spiega perché le Coop se li contendevano fino a che sbarcano e, perché, i dottori delle stesse, per anni, abbiano giurato e spergiurato che fossero minorenni anche quando avevano la barba bianca e l’alzheimer.

Arrivano dal Bangladesh, dall’Egitto, dal Nord Africa e anche dall’Albania. Non hanno con sé un documento di identità e tutto quello che dicono è di essere minorenni. Lo fanno apposta, ormai hanno imparato. Garantisce la permanenza.

Quando i vigili urbani o la polizia li fermano per strada, in retate antiabusivismo o per normali controlli, loro alzano le braccia e dicono “minore, minore”. Una parola magica che li sottrae all’espulsione. Così vengono portati nei pronto soccorso della città, visitati, e in 6 minuti netti il medico di turno stabilisce la loro età: presunta.

Questo gli spalanca le porte dei centri di prima accoglienza dove rimangono per mesi, a volte anni, a spese di un’amministrazione che ha le mani legate di fronte a certificati medici che attestano la minore età dello straniero. Inizia così il business dei finti minorenni. Un business che dagli oltre 110 milioni del 2012 è passato a più del doppio fino all’arrivo di Salvini.

Un aspetto particolarmente critico è la presenza di immigrati di dubbia minore età, in alcuni casi palesemente adulti.




7 pensieri su “Branchi di albanesi fuori controllo: stuprano e uccidono i vostri figli”

  1. Gli Americani il bravo democratico Clinton per castigare la Serbia alleata con la Russia ha bombardato lBelgrado e ha riconosciuto un territorio Serbo abitato da aLbanesi per lavorare nelle miniere di Rame ad una nazione inesistente e questi hanno esportato la loro mafia , venditori di droga , rapitori di bambine per prostituzione e per pezzi di Ricambio per facoltosi ,permettendo che si instaurino in tutto il mondo .
    Grazie ai democratici USA , Clinton , Obama e ora staremo a vedere i danni che commetterà Biden , prepariamoci a cose mai viste .

I commenti sono chiusi.