Ragazzina stuprata da branco immigrati minorenni a Lignano: in gita dal centro accoglienza

Condividi!

Erano in gita al mare a spese dei contribuenti italiani e hanno deciso di prendersi anche le figlie degli italiani.

Tre richiedenti asilo minorenni africani e albanesi sono stati fermati per la violenza sessuale ai danni di una ragazzina di 15 anni.

VERIFICA LA NOTIZIA

La giovane, che risiede nella provincia di Venezia, ha denunciato alla Polizia di essere stata stuprata in spiaggia a Lignano da tre giovani.

La violenza è avvenuta la notte di Ferragosto. La 15enne era arrivata a Lignano per le vacanze con un gruppo di amici.

Nella notte del 15 agosto, sul litorale, c’erano tre amici con lei che però si sarebbero allontanati, chiamati da altre due ragazze.

La ragazzina, rimasta isolata, ha raccontato di essere stata avvicinata da tre stranieri e stuprata: due l’avrebbero violentata, mentre il terzo si sarebbe ‘limitato’ a guardare e fare da palo.

Quando gli amici sono tornati hanno trovato la 15enne in lacrime che ha detto loro di essere stata violentata da degli stranieri che poi sono scappati.

I tre stupratori sarebbero tutti minorenni. Si tratterebbe di tre stranieri. Le dichiarazioni della 15enne hanno trovato poi conferma anche negli esami medici a cui è stata sottoposta in mattinata. La ragazza è rimasta in ospedale per alcune ore: sarebbe stata dimessa solo nella tarda mattinata. Decisiva la visione dei filmati delle telecamere di sicurezza e le parole di alcuni testimoni per individuare i tre ragazzi.

Gli agenti diretti dall’ispettore Di Ronco hanno setacciato la località turistica friulana con l’ausilio anche della Polizia locale e dei carabinieri. Nel pomeriggio gli agenti della Squadra mobile della Questura di Udine, diretti da Massimiliano Ortolan, hanno chiuso il cerchio e fermato tre minorenni, 2 albanesi e 1 egiziano ospiti di una struttura di accoglienza di Milano venuti a Lignano per il Ferragosto. I tre fermati, sospettati di essere i responsabili della violenza sessuale, sono stati portati in Questura a Udine per accertare e definire le responsabilità individuali.

Ecco i minori che manteniamo a 70 euro al giorno.

Pensate come siete imbecilli: pagate le tasse per mantenere in hotel i figli che gli immigrati scaricano in Italia, per arricchire le coop del Pd che ha approvato appositamente per l’uopo la famigerata Legge Zampa, e loro stuprano le vostre figlie.

Il coprifuoco serve per queste bestie.




Vox

21 pensieri su “Ragazzina stuprata da branco immigrati minorenni a Lignano: in gita dal centro accoglienza”

    1. Non è che non fanno più scalpore: è che semplicemente vengono spazzate sotto il tappeto. Sui giornali presunti di destra non vengono pubblicate e su la Repubblica degli apolidi i tre passano per “semplici minorenni”. Su rai 3 stasera i tre albanesi che hanno pluriinvestito il ragazzo di Spoleto sono diventati tre poveri giovani locali che tentavano di sfuggire ad una aggressione.

      1. Esatto, fanno passare solo quello che vogliono e se é troppo grossa modificano la cosa a loro piacimento, non scordiamo che hanno i media, la magistratura, il capo dello stato e buona parte delle f.o. dalla loro!

      2. visto anche io! ste merde di giornalisti rai,non dicono mai la provenienza, percio non pago mai il canone rai, da sempre, ne mai lo paghero’ per entrare a casa mia devono avere il mandato del pm di turno e prima che entrano sparo alla tv, rendendola mezzo inidoneo alla captazione di segnali radioacustici! in culo ai ricchioni di mamma rai

  1. Condivido le vostre invettive contro questi piccoli bastardi pagati a nostre spese. Però questi minorenni hanno troppa libertà. Dove sono i genitori di questa ragazzina? Soprattutto il padre, che non posso fare a meno di considerare un omuncolo, che permette ad una bambina di 15 anni di andare da sola per Ferragosto da Venezia a Lignano.

    Non diamo la colpa solo ai migranti stupratori.

    1. Purtroppo oggi è cosi… ci sono tante, troppe ragazzine anche più piccole di 15 anni che le notti d’estate vestite come delle p*** sono in giro a fare non si sa cosa… poi ovviamente si sente la notizia di uno stupro qua e la…

      1. Ma stiamo scherzando? Troppo facile accusare gli stupratori, i primi da accusare sono i genitori che gli servono le figlie su un piatto d’argento, concedendogli troppa libertà di uscire sole la notte. Signori, chiunque può diventare genitore, il problema è saperlo fare, e credo proprio che la maggior parte dei genitori di oggi, per non dire la quasi totalità, non è in grado di svolgere questo ruolo. Una delle prime cose che rende un genitore autorevole ed educativo, è la capacità di imporre dei divieti (sani) ai propri figli, sia maschi che femmine. Ma oggi purtroppo domina il “vietato vietare” di stampo sessantottino. Quel Sessantotto che ha affossato il patriarcato, che era ciò che teneva in ordine la società. Il patriarcato è stato abbattuto, e quindi? Gli stupri sono più frequenti che in passato, specialmente da quando ci sono troppi immigrati di sesso maschile.

  2. A me sembra assurdo… esce una notizia ogni 5 minuti di una nuova violenza, omicidi, rapine, di rimando leggo sempre gli stessi pensieri più o meno, gli farei questo, gli farei quell’altro. Oggi ho pensato: probabilmente chatto con un intelligenza artificiale, non è ammissibile che persone (uomini in questo caso, che è un aggravante) subiscano in silenzio. Ma forse la pazza sono io. La vostra è la normalità.

    1. E dopo che ne ho stesi sette e ne sono arrivati contemporaneamente settecento finisco in galera e buttano via la chiave. Non solo, sfrutteranno il mio gesto per farvi la paternale per mesi e magari vi faranno fare anche un corso obbligatorio contro il razzismo. Sono anni che penso ad un unico gesto eclatante che possa svegliare tutte le coscienze. Una scintilla. Ma è difficile accontentare tutti i clienti con un unico piatto e non ho ancora trovato la ricetta giusta.

        1. Li renderesti solo dei martiri senza risolvere il problema. La ricetta deve prevedere che il popolo ritenga di aver agito per propria iniziativa. Una specie di “Inception”, sempre per usare un esempio cinematografico.

  3. un giornale on line che sbinachetta e nond ice mai è ilò gruppo today, nella fattispecie AL-SALAH milano today!

    Alert hate speech! alert, ma vai ac agare informatico fallito di merda, ritorna sul ciuccioquotidiano , stalker!

  4. Ti capisco Antani tu hai famiglia, è giusto che pensi prima a loro, ma ci saranno delle persone libere da questi obblighi che ci leggono… comunque non si tratta di fare niente di eclatante come stenderne 7 in una volta sola. Credo che semplicemente non serva dare spazio ad una fantasia sfrenata e “distruttiva da tastiera” ma un individuo ragionevole dovrebbe essere propositivo al giorno d’oggi, qua ci sono gli “storici” che forse per abitudine all’insegnamento amano disquisire di temi che hanno poca attinenza con le vessazioni che subiamo e sopratutto che subiremo! Un cervello sprecato, potrebbe proporre concretamente delle soluzioni, dare consigli su come tutelarsi magari in fatto di fisco, sto facendo esempi banali ma ci sono 1000 e 1000 questioni attuali da sviscerare o contrastare insieme. Ieri ero arrabbiata perché una notizia come quella che ho postato avrei desiderato che Vox la trattasse ampliamente. Oggi rimane una forte perplessità sul PERCHÉ non lo abbia sfiorato il pensiero di fare un thread dedicato, un italiano picchiato selvaggiamente dalla digos che manifestava esattamente per quelle stesse cose di cui scriviamo ogni giorno, quando sappiamo benissimo che per il caso floyd (o come si chiamava il negro) sono stati versati fiumi di parole qua.

  5. La macchina governativa non si ferma, attaccheranno le pensioni minime dei poveri vecchi levandogli il quinto (ancora!poracci) Le porte del carcere per chi sbaglia ad emettete una fattura, o similare, si apriranno e si dischiuderanno anche dopo 8 anni (alla parente del politico per aver ucciso un bambino, il suo, le hanno dato 5 anni di carcere. Oltre le pene pecuniarie che sono anche di 50mila euro o 100 a seconda del patronaggio di turno. Attaccheranno gli immobili con scioltezza e questo ci rende tutti vulnerabili, anche chi non gestisce attività. Donare/prestare 1000 euro ad un amico o alle piume delle proprie piume non sarà più lecito, verrà monitorato dagli enti preposti.

    1. A mettere insieme il mosaico viene il panico ma tieni conto che la stanno facendo fuori dal secchio da troppo e se nella loro stupida ingordigia fanno un secondo blocco totale a quel punto la situazione non la tiene manco il Padre eterno!Sono abbastanza stupidi ed arroganti da farlo.

  6. per la femministe il problema è il patriarcato.. non gli immigrati che delinquono, ecco perché nascondono le origini dei malviventi.
    Quando i “palestrati” saranno in numero maggiore o significativo rispetto al numero degli uomini autoctoni, saranno guai.

Lascia un commento