Coronavirus, assalto clandestini infetti in Calabria: governatore chiude i porti

Condividi!

Popolazione in rivolta contro i positivi di Conte.

VERIFICA LA NOTIZIA

Santelli:Conte intervenga o alt sbarchi
Dopo gli ultimi sbarchi di migranti in
Calabria, alcuni dei quali positivi al
Covid, la presidente della Regione San-
telli scrive al premier Conte.

L’unica soluzione è “la requisizione di
unità navali, da dislocare davanti alle
coste delle regioni italiane maggior-
mente interessate, a bordo delle quali
potranno essere svolti i controlli
sanitari sugli immigrati e in caso di
positività la quarantena obbligatoria”.
Senza una risposta rapida “non esiterò
ad agire, vietando gli sbarchi in Cala-
bria”, conclude.

Musumeci due. Questi governatori di ‘destra’ non sanno fare altro che chiedere navi quarantena a spese dei cittadini.

I clandestini non vanno messi in quarantena, vanno respinti. Se insistono vanno affondati. Un clandestino infetto va trattato alla stregua di un invasore.

Calabria, rivolta contro accoglienza immigrati infetti al coronavirus: cittadini bloccano il bus – VIDEO




3 pensieri su “Coronavirus, assalto clandestini infetti in Calabria: governatore chiude i porti”

  1. Politici di destra e di sinistra sono tutti affetti da una patologia: l’ideologia dei diritti umani. I diritti dei migranti, in particolare se sono minorenni, vanno garantiti a qualunque costo. Possono creare qualsiasi problema sanitario, economico o sociale; non importa. I loro diritti non possono essere negati. Questa deleteria ideologia è figlia della nostra Costituzione. E’ tempo di cambiarla. Vedi: dirittiumani.net/la-punizione-del-delinquente ; dirittiumani.net/i-diritti-obiettivo ; dirittiumani.net/i-meccanismi-di-difesa-emotivi

Lascia un commento