“Sono negro vi ammazzo tutti”, attentatore Manchester voleva sgozzare un bambino bianco

Condividi!

“C’erano due agenti di polizia alla fermata del tram e ho visto un uomo nero gridare commenti razzisti in strada. L’aggressore si stava dirigendo verso un bambino sulla carrozzina ma in qualche modo è stato fermato. ”

VERIFICA LA NOTIZIA
Le autorità britanniche e i media di distrazione di massa, così solerti a lanciare l’allarme ‘razzismo’ nel caso dello sfigato tedesco che andando a caccia di ebrei ha ammazzato due suoi connazionali, hanno derubricato l’attacco di Manchester al solito “gesto di un folle”:

Anche lo sgozzatore di Manchester è un “malato psichico”

Ma i testimoni hanno sentito “l’uomo nero” gridare frasi contro i bianchi: “Vi ammazzo tutti, perché sono negro”. Se fosse stato bianco e avesse urlato lo stesso tipo di frase…

Secondo quanto riportato ieri da Libero, l’uomo sarebbe un estremista d’origine africana che inneggiava ad Allah. Che sia africano non c’è dubbio. Su ‘Allah’ non abbiamo trovato conferme sui media inglesi.




Un pensiero su ““Sono negro vi ammazzo tutti”, attentatore Manchester voleva sgozzare un bambino bianco”

  1. Si è normale che accada, vengono in Europa pieni di speranze, spacciano, sperando che le cose materiali diano loro felicità, scarpe sportive firmate, le donne borse di Louis Vuitton, gli immancabili smartphone… niente, il malessere è il tarlo che hanno nel cervello, si guardano allo specchio e l’immagine che gli rimanda è quel brutto muso nero, allora capiscono che gli oggetti non potranno lenire il livore e tutta la loro misera vita, l’unica che hanno, se la dovranno scoppiare li dentro. Esplode il risentimento nei nostri confronti. In africa non avvertivano quel senso di ineguatezza perché erano nel loro habitat naturale. Ecco perché non dovrebbero varcare i confini delle terre dove sono nati.

Lascia un commento