Ong Open Arms è costata all’Italia 750 milioni di euro

Condividi!

Hanno una cosa in comune questi due: lui ci costa lo stipendio da parlamentare, nonostante non stia quasi mai in Parlamento, e preferisca veleggiare nel Mediterraneo; lei ha scaricato con i suoi circa 30mila clandestini in Italia.

Al costo di 35 euro per ognuno al giorno, escludendo costi extra, sociali e i crimini che hanno commesso, tenendo conto di una permanenza media di 2 anni, Open Arms deve ai contribuenti italiani l’esorbitante cifra di oltre 750 milioni di euro.

Visto il loro accordo con Malta:

Open Arms truffava l’Italia: clandestini diretti a Malta portati in Italia

Se risultasse vero, allora dovrebbero restituire i soldi.




Lascia un commento