Conte visita Sant’Egidio e loda i famigerati “Corridoi Umanitari”

Condividi!

Passo falso del premier-portavoce Conte. Che ieri ha fatto una incredibile visita nel covo dei collaborazionisti dell’invasione della famigerata Comunità di Sant’Egidio a Roma, dove ha incontrato: “La Comunità di Sant’Egidio ha varato in passato protocolli per realizzare corridoi umanitari”, ha detto Conte. “Sono iniziative importanti perché fanno arrivare in Italia – e questo è in linea con la nostra proposta – dei migranti che hanno diritto alla protezione umanitaria. Numeri specifici, persone individuate. Si tratta di immigrazione regolare”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Peccato che in Italia già non sappiamo dove mettere quelli che già abbiamo. L’idea dei ‘corridoi umanitari’ è criminale in un Paese dove ci sono disoccupati e senza casa.

Sant’Egidio è una delle più perniciose teste di ponte dell’invasione afroislamica gestita dal Vaticano in Italia, lodarla da parte del premier di un governo che vive per il voto di cittadini contrari all’immigrazione è una pesante caduta di stile. Che non deve ripetersi.

Ad esempio:

Corridoi umanitari: italiani cacciati di casa, devono arrivare gli immigrati

Questa di andarci a prendere con gli aerei gli immigrati in giro per i campi profughi di Paesi come Libano ed Etiopia – dove non ci sono guerre – è demenziale. E criminale.

E se era demenziale al tempo di Minniti, continua ad esserlo anche al tempo di Salvini.

Ci sono vari motivi per il quale è criminale: in Italia abbiamo migliaia di senzatetto, ma la Sant’Egidio usa i soldi dell’8 per mille per importare immigrati da ospitare dall’estero.

Un altro motivo è che con la stessa cifra, in Etiopia, dove certamente la Chiesa è presente, se ne potrebbero aiutare cento volte tanti di questi presunti profughi.

E allora si comprende quale è il vero motivo dietro queste operazioni: la sostituzione etnica.

Un governo populista non può rendersi complice dalla sostituzione etnica. I ‘corridoi umanitari’ sono un’arma di sostituzione di massa.

Noi gli aerei li vogliamo vedere carichi in uscita, non in entrata. Anche perché è con i ‘corridoi umanitari’ che la Chiesa ha sparso terroristi islamici per il mondo:

200 terroristi entrati come profughi grazie a corridoi umanitari

Salvini, occhio a Conte.




Un pensiero su “Conte visita Sant’Egidio e loda i famigerati “Corridoi Umanitari””

  1. Diciamo che visto che un certo modo pseudo-cattolico sta tramando contro l’Italia ed il governo sovranista, potremmo pure interpretare la mossa di Conte come strategica, tanto per tenere buoni gli affaristi bergogliani, mentre intanto il nostro programma contro l’invasione va avanti.
    Voglio sperare che quello che ha fatto una simile leccata di sedere alla famigerata comunità di Sant’Egidio sia il Conte avvocato, come azione diversiva, e non il Conte grillino.
    Il M5S è e rimane il ventre molle di questa coalizione. Se anche i sondaggi danno i giallo.verdi al 60%, sarò soddisfatto solo quando sarà Salvini ad avere tutto il 60% di quei consensi.

Lascia un commento