Giudici pro-clandestini minacciano il futuro dell’Italia

Vox
Condividi!

Ormai le decisioni deliranti di una parte della magistratura italiana su immigrati e clandestini si moltiplicano. E’ la vera emergenza.

# Decisioni Scioccanti della Magistratura Italiana sulle ONG

Recentemente, diversi settori della magistratura italiana hanno preso decisioni che hanno sollevato molte polemiche riguardo alle operazioni di traghettamento da parte delle cosiddette organizzazioni non governative (ONG), i “taxi del mare”.

## La Decisione di Ieri

Ieri, una decisione particolarmente controversa è stata presa[^10^]. Secondo le informazioni disponibili, un giudice ha stabilito che le ONG possono disobbedire agli stati sovrani[^10^]. Questa decisione ha sollevato molte preoccupazioni, in quanto potrebbe avere implicazioni significative per la sovranità nazionale e la gestione dei flussi migratori.

## La Decisione di Oggi

Oggi, un’altra decisione ha suscitato ulteriori polemiche. Il tribunale di Brindisi ha confermato la sospensione del fermo della nave Ocean Viking⁶⁷⁸. Questa decisione è stata presa nonostante la nave fosse stata fermata per la violazione del cosiddetto decreto Piantedosi¹²³⁴.

Il decreto Piantedosi è una legge che regola – un governo serio blocca le navi con i militari e se ne frega della magistratura piddina – le operazioni in mare condotte da navi non governative¹²³⁴. Tuttavia, il tribunale di Brindisi ha ritenuto che la sospensione del fermo fosse giustificata, nonostante la violazione di questo decreto⁶⁷⁸.

Vox

Analizziamo a fondo le deliranti tesi che hanno liberato la nave Ong tedesca: il pericoloso precedente

Antonio Albenzio, membro del settore civile del Tribunale di Crotone, ha ratificato l’interruzione dell’ordine di arresto amministrativo a cui era stata sottoposta la nave dell’organizzazione non governativa tedesca Humanity 1. Di conseguenza, l’ordine è stato definitivamente revocato con un meccanismo che ha fatto gioire le organizzazioni non governative, poiché costituisce un precedente. Il magistrato ha negato l’autorità libica nelle loro acque SAR, riconoscendo le navi delle organizzazioni non governative come le sole imbarcazioni autorizzate a svolgere operazioni di recupero di migranti.

Il magistrato spiega di aver condotto il ragionamento che ha poi portato alla revoca basandosi sui trattati internazionali e nel suo meccanismo cita, tra le altre cose, la Convenzione SAR ma in realtà non riconosce la Libia come entità operante nell’ambito SAR. La zona “search and rescue” del Paese nordafricano esiste, è riconosciuta dall’IMO (International Maritime Organization), un’istituzione delle Nazioni Unite. Ma secondo il magistrato, essendo la Libia un Paese “non sicuro” a causa delle violazioni dei diritti umani registrate dalle organizzazioni umanitarie e dall’Alta Corte delle Nazioni Unite. E questo, per il magistrato, è sufficiente “per escludere l’esistenza di qualsiasi qualificazione delle operazioni svolte dalla guardia costiera libica con personale armato […] come operazioni di salvataggio”.

Nel meccanismo si legge che, in riferimento all’evento in questione “non può essere considerato che l’attività svolta dalla guardia costiera libica sia qualificabile come attività di soccorso” ed è documentato che “il personale libico fosse armato e che, in occasione di tali attività, avesse anche sparato colpi di arma da fuoco”. Il magistrato sembra sorpreso dal fatto che la guardia costiera libica, un corpo militare a tutti gli effetti, svolga le sue operazioni con personale armato. La circostanza del personale armato a bordo della motovedetta viene ripetuta in diverse occasioni e in un passaggio “si ribadisce” che “solo il personale libico era armato e ha sparato colpi di arma da fuoco intimidatori”. Il fatto che nessun rappresentante dell’organizzazione non governativa fosse armato dovrebbe essere scontato, e anche rassicurante, visto che nessuno di loro appartiene a un corpo militare, ed è lo stesso magistrato a parlare di colpi intimidatori, quindi non sparati per causare danni a cose o persone.

Dal meccanismo con il quale il magistrato giustifica l’atto di annullamento dell’ordine di arresto amministrativo della nave dell’organizzazione non governativa tedesca emerge con forza la delegittimazione della Libia come autorità competente nell’area SAR. In un passaggio eleva Humanity 1, che operava in acque SAR libiche a “unica imbarcazione a intervenire per adempiere al dovere di soccorso in mare”, quindi, “nessuna condotta ostacolante è riscontrabile nei confronti dell’organizzazione non governativa”. Il magistrato scrive che la Libia non aveva alcun diritto di dare ordini di allontanamento e nel caso specifico sostiene che quando la Libia è intervenuta, l’organizzazione non governativa era già operativa e quindi aveva la “precedenza” nel salvataggio. “Non può essere considerato che l’attività svolta dalla guardia costiera libica sia qualificabile come attività di soccorso per le modalità stesse con cui tale attività è stata svolta”, scrive il magistrato.

Infine, nel meccanismo si legge che “laddove l’ordine di arresto dell’imbarcazione, laddove non venisse confermato l’ordine di sospensione inaudita altera parte (il primo emesso, ndr), è destinato a perpetrare i propri effetti per almeno un’altra settimana, essendosi interrotti i termini relativi alla sua scadenza naturale”. E questo, prosegue, comporterebbe “il blocco di una imbarcazione naturalmente destinata ad attività di soccorso marittimo nella zona oggetto del presente giudizio con conseguente rischio di compromissione dei diritti fondamentali delle persone coinvolte nelle tratte in questione”. È evidente che sia stato fornito alle organizzazioni non governative un ombrello giuridico quasi totale.

E’ ridicolo che uno che si occupa solitamente di questioni agrarie decida la politica migratoria di un intero paese. Prima ti fai eleggere, poi decidi. Invece questi burocrati nominati da altri burocrati applicano la loro ideologia per disarticolare la volontà popolare. In un mondo normale verrebbero arrestati perché le loro sentenze sono eversive e mettono a rischio la sicurezza nazionale. Il problema è che non può essere la magistratura ad indagare se stessa. Il Parlamento deve intervenire in modo duro e profondo. Questi burocrati devono sentire la forza della sovranità popolare.

Queste decisioni della magistratura italiana mettono a rischio la sicurezza dei cittadini. I reati commessi dai clandestini che sbarcano dovrebbero essere ascritti alla responsabilità di questi giudici ideologicamente corrotti. Che scontino le pene insieme ai propri clandestini.

(1) Vøx 2️⃣0️⃣2️⃣4️⃣ Veritas Vos Liberat | Pan è morto – L …. https://voxnews.info/.
(2) Ocean Viking, il tribunale di Brindisi conferma la sospensiva del fermo …. https://www.brindisireport.it/cronaca/ocean-viking-tribunale-brindisi-conferma-sospensiva-fermo-amministrativo.html.
(3) FERMO Tribunale Brindisi conferma sospensione fermo Ocean Viking. https://www.statoquotidiano.it/20/04/2024/tribunale-brindisi-conferma-sospensione-fermo-ocean-viking/1095634/.
(4) Tribunale Brindisi conferma sospensione fermo Ocean Viking. https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2024/04/20/tribunale-brindisi-conferma-sospensione-fermo-ocean-viking_d01fcf5b-4e42-4a30-ab78-6d3d81ac4f6e.html.
(5) Cosa prevede il decreto contro le ong di Piantedosi, falso e ipocrita. https://www.ilriformista.it/cosa-prevede-il-decreto-contro-le-ong-di-piantedosi-falso-e-ipocrita-338341/.
(6) Il Tribunale di Crotone rottama il Decreto Piantedosi: disobbedire ai …. https://www.pressenza.com/it/2024/04/il-tribunale-di-crotone-rottama-il-decreto-piantedosi-disobbedire-ai-libici-e-legittimo/.
(7) Migranti, ecco cos’è la direttiva Piantedosi: navi ong non entrino in …. https://tg24.sky.it/politica/2022/10/26/migranti-direttiva-piantedosi-navi-ong.
(8) Il decreto Piantedosi all’attenzione della consulta – Diritto.it. https://www.diritto.it/il-decreto-piantedosi-allattenzione-della-consulta/.
(9) Gazzetta Ufficiale. https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2022/11/25/22A06788/SG.
(10) Brindisi, violazione del decreto Piantedosi: il Tribunale conferma la …. https://www.quintopotere.it/brindisi-violazione-del-decreto-piantedosi-il-tribunale-conferma-la-sospensione-del-fermo-della-ocean-viking/.
(11) C’è la sinistra tedesca dietro le Ong tedesche che assaltano l’Italia …. https://voxnews.info/2024/03/15/ce-la-sinistra-tedesca-dietro-le-ong-tedesche-che-assaltano-litalia/.
(12) SARDEGNA, SOSPESA ELEZIONE TODDE: TROVATE ALMENO 1. … – voxnews.info. https://bing.com/search?q=https%3a%2f%2fvoxnews.info%2f2024%2f04%2f19%2fancora-un-giudice-pro-barconi-ong-possono-disobbedire-agli-stati-sovrani%2f.
(13) Quindicenne stuprata e filmata dal branco alla Festa dell’Unità di …. https://voxnews.info/2023/04/07/quindicenne-stuprata-e-filmata-dal-branco-alla-festa-dellunita-di-bologna/.
(14) undefined. https://www.iltempo.it/attualita/2023/02/24/news/decreto-ong-piantedosi-cosa-prevede-testo-legge-migranti-oggi-34989036/.
(15) undefined. https://united4rescue.org/it/.
(16) undefined. https://united4rescue.org/it/chi-siamo/.