Jamal Kilal, ecco chi è lo stupratore africano difeso dai teppisti di sinistra

Vox
Condividi!

Stupro di gruppo, rapine, furti, violenza: chi è Jamal Kilal, l’immigrato che la sinistra ha cercato di liberare.

In Italia dal 2008 come ‘minore’, ha al suo attivo 13 condanne, molte delle quali definitive. Non si sa quanto fosse coinvolto con gli anarchici dell’ex Lavatoio. Ora è al Cpr di Milano in attesa di espulsione.

Jamal Kilal è coinvolto in una serie di reati gravi, tra cui stupro di gruppo, rapine, furti e violenza¹. È in Italia dal 2008 e ha al suo attivo 13 condanne, molte delle quali definitive¹.

Vox

Kilal è stato recentemente al centro di un incidente in cui un gruppo di anarchici ha tentato di liberarlo mentre era in custodia della polizia¹. Questo episodio ha avuto luogo a Torino, vicino alla Questura¹.

Dopo l’incidente, Kilal è stato trasferito in un Centro di Permanenza per il Rimpatrio (CPR) a Milano, in attesa di espulsione¹. Questo trasferimento è avvenuto perché Kilal era sprovvisto di documenti di soggiorno¹.

(1) Assalto alla volante della polizia a Torino, 15 anarchici denunciati. L …. https://www.lastampa.it/torino/2024/02/29/news/assalto_alla_volante_della_polizia_a_torino_15_anarchici_denunciati-14108874/.
(2) Minacce al pm che ha chiesto l’assoluzione per l’uomo che maltratta la …. https://www.fanpage.it/milano/minacce-al-pm-che-ha-chiesto-lassoluzione-per-luomo-che-maltratta-la-moglie-perche-e-un-fatto-culturale/.
(3) Stupro di gruppo, rapine, furti, violenza: chi è Jamal Kilal, l’uomo …. https://www.informazione.it/a/B3CDF331-E496-4752-9A48-F8BFE9C2DE73/Stupro-di-gruppo-rapine-furti-violenza-chi-e-Jamal-Kilal-l-uomo-che-gli-anarchici-hanno-cercato-di-liberare.




3 pensieri su “Jamal Kilal, ecco chi è lo stupratore africano difeso dai teppisti di sinistra”

  1. I parassiti scarafoni nullafacenti nullatenenti fanfaroni fannulloni drogati ubriaconi si difendono tra loro. Tanto ci sono quelli come me che si fanno il mazzo e li mantengono tramite le trattenute in busta paga. Pezzi di merda.

I commenti sono chiusi.