Migrante supera la fila in farmacia, anziano la scaraventa fuori: “C’ero prima io”

Condividi!

Non tutti gli italiani subiscono in silenzio le angherie dell’invasore. I media lo accusano di ‘razzismo’ perché ha reagito. Oggi, essere ‘razzisti’ significa non essere molluschi.

Lo dimostra quello successo questa mattina all’esterno di una farmacia di Biella.

VERIFICA LA NOTIZIA

Due anziani stavano raggiungendo la farmacia a piedi. Subito dietro di loro c’era una donna di colore, una negra in termini colloquiali.

Una volta arrivati fuori dalla farmacia i due anziani si sono fermati per indossare la mascherina e la donna, incurante del rispetto della fila, li ha scansati, superandoli e avviandosi sui gradini d’ingresso della farmacia. Maleducata.

Ed è a quel punto che l’uomo è intervenuto: ha letteralmente strattonato la donna trascinandola per un braccio e riportandola sul marciapiede. La donna, minuta, è letteralmente stata sollevata dall’uomo, che – sebbene anziano – ha compiuto il movimento con forza.

Affrontandola con un: “C’ero prima io”.

La maleducata ha anche avuto l’ardire di fare presente all’uomo che il suo non era un comportamento consono, facendogli presente che “Non si mettono le mani addosso alle persone in questo modo”.

L’anziano non si è scomposto, ha accompagnato la moglie dentro alla farmacia, poi è uscito per riprendere la discussione. E quando la maleducata ha minacciato di chiamare le forze dell’ordine lui ha mostrato una tessera bianca dicendo “I carabinieri sono io…”.

Quest’ultima, asfaltata, si è allontanata.




2 pensieri su “Migrante supera la fila in farmacia, anziano la scaraventa fuori: “C’ero prima io””

  1. 🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣BAGULABAGULAUEUE’!!!!🤣🤣🤣🤣🤣CIAPA SU,NEGHER!!!🤣🤣🤣🤣😍

I commenti sono chiusi.