Decine di clandestini in marcia ma la polizia non li trova più

Condividi!

Allarme stamattina sulla A10, per la presenza segnalata di una trentina di clandestini, che camminavano lungo la carreggiata.

Alcuni automobilisti hanno sollecitato l’intervento della polizia stradale ma gli agenti, rapidamente sopraggiunti, non hanno trovato nel tratto autostradale interessato traccia alcuna del corteo. Nello stesso tempo altri automobilisti segnalavano sui social la presenza di un gruppo di persone che, uscite probabilmente nei pressi del casello di Arenzano, si dirigevano a piedi sull’Aurelia verso Cogoleto. Si ipotizza che siano scesi da un camion in un’area di parcheggio.

VERIFICA LA NOTIZIA

Meglio che non li abbiano trovati, altrimenti sarebbero già in hotel. E’ comunque la dimostrazione che in Italia entra chi vuole e poi stupra, spaccia e uccide.

Un’ottima soluzione sarebbe mettere una taglia sui clandestini e pagare poi il cittadino che li cattura. Ogni clandestino 1.000 euro. Sarebbe comunque un risparmio per i contribuenti. Poi si dovrebbe passare ai presunti regolari.

Il problema è lo Stato. Finché non lo ripuliamo dalle zecche che lo infestano in ognuno dei suoi gangli vitali.




Un pensiero su “Decine di clandestini in marcia ma la polizia non li trova più”

  1. Con la complicità dei sinistri, qui a Ferrara non trovano più nemmeno i boss della mafia nigeriana che dovevano essere processati la settimana scorsa.
    Irreperibili, grazie a chi li ha lasciati liberi.
    Stato assassino.

Lascia un commento