Bergoglio predica accoglienza, intanto sacerdote stupra 13enne in centro accoglienza

Condividi!

Lasciate che i migranti dalla Libia vengano a noi, ha detto all’Angelus Bergoglio.

VERIFICA LA NOTIZIA

Un sacerdote è stato arrestato dai Carabinieri del nucleo investigativo di Avellino in quanto gravemente indiziato di atti sessuali compiuti su un 13enne. I militari hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Avellino su richiesta della Procura irpina. Il sacerdote è fondatore e responsabile di una cooperativa sociale preposta all’assistenza di tipo terapeutico di persone con problemi di ansia, depressione e disturbi dell’alimentazione, nonché finalizzata a offrire opportunità ed esperienze sociali e spirituali. L’indagine, avviata a seguito della denuncia presentata dal genitore del 13enne, ha consentito di accertare il compimento di atti sessuali con il minore da parte del religioso, che aveva ospitato l’adolescente nella struttura da lui gestita nel periodo tra giugno e settembre di quest’anno. II sacerdote risulta incardinato presso la Diocesi di Aversa.

Troppi Morisi nelle Chiesa. Il problema degli italiani è che denunciano, chi viene col barcone è più facile che stia zitto. Ecco perché ne vogliono tanti.




7 pensieri su “Bergoglio predica accoglienza, intanto sacerdote stupra 13enne in centro accoglienza”

  1. Il problema degli abusi sessuali sui bambini da parte dei preti è purtroppo vecchio ed esiste già prima del Concilio Vaticano II. Le gerarchie ecclesiastiche sono sempre state sporche, o quantomeno hanno sempre coperto le porcherie compiute da molti intonacati. Mi azzardo a dire che forse prima del CVII il problema veniva nascosto come la polvere sotto il tappeto ancora meglio da parte delle autorità ecclesiastiche. Oggi queste cose vengono rese note allo scopo di colpire non la Chiesa (visto che ormai è la metretrice di Satana), ma il Cattolicesimo e l’istituto del celibato dei sacerdoti.

    Non credo affatto che nessun pastore protestante – a cui è consentito sposarsi e procreare – abbia mai commesso una violenza sessuale o peggio di pedofilia. Però purtroppo temo che sono troppo numerosi i preti cattolici che si abbandonano ai piaceri carnali. Certamente, meglio i sacerdoti che vanno a prostitute o si fanno sodomizzare dai ne(g)ri, piuttosto che quelli pedofili. Però sbagliano ambedue, perché chi si fa prete o si fa suora deve vivere in assoluta castità, altrimenti deve fare altro. Non c’è spazio per il piacere carnale quando si indossa l’abito religioso.

    Io ho come l’impressione che questi prelati che si macchiano di simili delitti, quali sono gli abusi sui bambini, nella loro perversione sono convinti che il fatto che indossano l’abito talare – e magari poi recitano le preghiere – risparmierà le loro anime dalle pene dell’inferno quando moriranno. Invece non sanno, che essendo individui come tutti gli altri, anche le loro anime bruceranno all’inferno, perchè sono peccatori. E’ inevitabile. E su questo mi sembra abbiano una visione piuttosto luterana, ovvero quella della salvezza dell’anima mediante la sola fede, che è una delle più grandi eresie mai formulate nella storia del mondo.

    Io so solo una cosa, che un qualsasi ecclesiastico che commette delitti contro l’essere umano, va punito con la morte dalla giustizia secolare meglio di qualsiasi laico, perché dovrebbero essere da esempio per gli altri.

    1. Sei sempre molto soft e pacato, io sono decisamente scalmanato, ma non ho mai augurato la morte di nessuno, che uno ci creda o meno Dio a qualcuno di noi, e non si sa il Perché , da il potere di uccidere gli altri con una semplice maledizione, tu potresti essere uno di quelli….. Quindi attenzione.. e non ti sto prendendo in giro

      1. Non ho augurato la morte a nessuno. Quando dico che bisogna punire con la morte chi commette determinati fatti moralmente esecrabili, come la pedofilia, va punito con la pena capitale, a prescindere se chi li ha commessi è un religioso o un laico.

  2. Sarebbe già sufficiente condannarlo all’ergastolo, poi ci pensa Dio, al resto….
    A proposito nella bibbia è condannato il comportamento di chi scandalizza i bambini, cioè i pedofili.

    1. Giusto, noi dobbiamo accontentarci purtroppo della “ingiustizia ” degli uomini, delle pene blande ai delinquenti, di taluni che si credono giudici ma che sono solo dei poveretti esaltati…..

Lascia un commento