AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Ventenne aggredita e uccisa da branco di cani

Vox
Condividi!

Siamo un Paese con aree ancora così arretrate da avere branchi di cani randagi che vagano alla ricerca di ragazzine da sbranare. E importiamo altri branchi come se avessimo risorse da buttare nel cesso.

Una ragazza di vent’anni è morta dopo essere stata aggredita da un branco di cani randagi, più di dieci, nella zona delle Serre Catanzaresi.

La vittima, Simona Cavallaro, era in gita assieme a degli amici nelle vicinanze di un’area picnic in località Monte Fiorino nel territorio del comune di Satriano.

Vox

Da quanto si è potuto apprendere, la ragazza, assieme ad un’altra persona si sarebbe addentrata nei boschi dove è stata aggredita e uccisa dal branco. L’altra persona è riuscita a mettersi in salvo riparando in un capanno poco distante.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri e il magistrato di turno della Procura di Catanzaro che coordina le indagini, assieme ai vigili del fuoco.

Sono stati i carabinieri a informare dell’accaduto i familiari della vittima. La notizia si è subito diffusa nella cittadina tra lo sgomento, l’incredulità e la costernazione delle persone che conoscevano la vittima e i suoi familiari.

I cani non sono il problema, il problema è chi li abbandona e le istituzioni che non intervengono. Ma si fanno ponti aerei da Kabul.




4 pensieri su “Ventenne aggredita e uccisa da branco di cani”

    1. In meridione non solo sono abbandonati ma sottoposti a sevizie mostruose, oltre al rischio di essere la cena dei negri!
      Fanno ai cani quello che dovrebbero fare ai negrislamici, x non parlare dei combattimenti clandestini.
      La nel Borneo meridional hanno piu rispetto x il necro invasore che x gli animali!

I commenti sono chiusi.