Salvini a processo, trafficanti ONG esultano. Casarini: “Finalmente”

Condividi!

“Il rinvio a giudizio di Matteo Salvini per sequestro di persona” nel caso Open Arms “è un piccolo passo avanti”. Lo ha detto all’Adnkronos l’armatore della ong spagnola Open Arms Oscar Camps, prima di lasciare l’aula bunker del carcere Ucciardone di Palermo dopo il rinvio a giudizio di Salvini per sequestro di persona e rifiuto di atti di ufficio. “Speriamo che ora cambi anche la politica sui diritti umani”, aggiunge.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il rinvio a giudizio di Matteo Salvini nel caso Open Arms è una “decisione importante. Finalmente ci sarà un processo contro chi ha usato immunità e privilegi in passato per tentare di coprire le proprie responsabilità, che sono gravissime”. “Finalmente sul banco degli imputati chi abusò del potere per far male ad altri”.

Lo dice all’Adnkronos Luca Casarini, capo missione di Mediterranea e indagato dalla Procura di Ragusa per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, commentando il rinvio a giudizio di Matteo Salvini per Open Arms.

IL mondo alla rovescia. Questi due dovranno finire nelle segrete di qualche carcere di massima sicurezza. Hanno scaricato in Italia migliaia di clandestini, ladri, spacciatori e stupratori. E processano chi li fermava.

Voi trafficanti umanitari fate del male agli italiani: chi voi sbarcate sta seminando lutti, dovete essere fermati. Chi vi protegge deve essere fermato. Ne va del futuro dell’Italia.




3 pensieri su “Salvini a processo, trafficanti ONG esultano. Casarini: “Finalmente””

  1. Avete sbagliato i conti,”democratici”,a Settembre,con tutta l’esposizione mediatica, se sarà assolto prenderà il 5% in più,se sarà condannato l’8%,e a Ottobre si vota….

Lascia un commento