Salvini contro toghe rosse:”La difesa della Patria è sacro dovere del cittadino”

Condividi!

Se nel corso dei mesi sa giocarsela bene, questo processo può essere una perfetta campagna elettorale. Ma deve imporre all’attuale governo i respingimenti. O uscirne.

“La difesa della Patria è sacro dovere
del cittadino’. Articolo 52 della Co-
stituzione. Vado a processo per questo,
per aver difeso il mio Paese? Ci vado a
testa alta, anche a nome vostro. Prima
l’Italia. Sempre”.

Così il leader della Lega Matteo Salvi-
ni, in un messaggio sui propri profili
social, dopo essere stato rinviato a
giudizio nell’ambito del processo su
Open Arms.

Questo ci spiega perché, alla fine, Salvini e la Lega sono comunque l’unica speranza dell’Italia. Nonostante tutto. Ed è un grande ‘tutto’.

SALVINI COMMENTA IL RINVIO A GIUDIZIO – VIDEO DIRETTA

PROCESSO A SALVINI, SOVRANITÀ APPARTIENE A TOGHE ROSSE, DECIDONO LORO CHI SBARCA: È EVERSIONE

Fondamentale sarà, non appena nascerà un governo sovranista, rifare le stesse cose e togliere alla magistratura ogni possibilità di intervenire. Le toghe rosse vanno messe in condizione di non nuocere: l’immigrazione è invasione ed è emergenza nazionale. Andrà trattata via DPCM.




9 pensieri su “Salvini contro toghe rosse:”La difesa della Patria è sacro dovere del cittadino””

    1. ma io non capisco

      ma come fate a negare le evidenze piu palesi?

      ma se Salvini davvero voleva opporsi a questa deportazioni di negri
      perche nel 2019 ha fatto cadere pretesuosamente il suo governo, al fine di restituire il prima possibile il gioco al sistema
      e ben sapendo che in uno stato di tanti governi non eletti, non si sarebbe mai andati alle elezioni

      Ma qui vien da ridere solo a pensarci
      sembrate tutti degli schizzofrenici
      che confondono i sogni con la realta
      e poi vi lamentate che il problema non viene mai risolto e peggiora sempre piu.

      1. In effetti sono considerazioni pertinenti. Non se lo immaginava Capitan Findus che facendo cadere il Governo Giuseppi I, il M5S avrebbe fatto il governo col PD? Non se lo immaginava che una volta che M5S e PD davano vita ad un nuovo governo, la linea sull’immigrazione sarebbe cambiata? Non se lo immaginava che al Viminale sarebbe stato rimpiazzato da una personalità immigrazionista?

        1. appunto
          quindi dovrebbe essere interesse di tutti, capire come stanno realmente le cose

          come si puo risolvere un problema
          se non viene capito nella sua vera natura?

          a cosa serve illudersi che la lega possa risolvere il problema,
          quando sappiamo tutti che la lega fa parte dello stesso sistema?

  1. “La difesa della Patria è sacro dovere del Cittadino”, disse colui che pare aver già svenduto in due rate il neonascente patrimonio politico riconosciutogli da una consistente fetta del Popolo Sovrano a chi stava già agendo per distruggere il Popolo Sovrano sia come entità collettiva, sia come singole entità individuali.

    “Prima che il gallo canti, tu mi rinnegherai tre volte”, disse quel tale. Si può rinnegare con le parole, oppure fingere con le parole di non farlo proprio mentre si sta rinnegando con i fatti. Attendiamo la terza volta?

Lascia un commento