FBI pubblica video tutorial su come piazzare bombe senza essere scoperti

Condividi!

Washington, il momento in cui un uomo piazza delle bombe mai esplose vicino a Capitol Hill
Il video pubblicato dall’Fbi per ottenere qualsiasi informazione sull’attentatore




9 pensieri su “FBI pubblica video tutorial su come piazzare bombe senza essere scoperti”

    1. Veramente, lasciare, o fare, qualcosa in un punto coperto dalle telecamere è impossibile senza farsi beccare, a meno di avere dispositivi di invisibilità futuristici o le telecamere non funzioni.
      Costui era, almeno in parte, irriconoscibile, in realtà anche la postura e la forma fisica, è riconoscibile, ma il volto non lo era. Più di questo non poteva fare, certo se poi aveva lasciato l’auto a cento metri, e ci sono, come spesso accade nelle città moderne, varie telecamere che seguono il tuo percorso, è inutile.
      All’omicida della coppia in Puglia, questa estate, lo hanno beccato grazie alle telecamere che lo hanno seguito, ma se si fosse disperso in campagna, e non avesse commetto altri marchiani errori, poteva tranquillamente sfangarla. Di sicuro però, in senso tecnico, sarebbe stata visibile una persona che ‘faceva qualcosa’.

  1. Adesso vi racconto due cosette su questo video: per prima cosa il video è in giro dalla metà di marzo e il signor “FBI che ci lancia l’appello è Mr. Steven D’Antuono, uno che prima si occupava di “sting operations”.
    Poi, questi video non sono completi, se avessero voluto farci identificare il “soggetto” magari avrebbero messo il video completo almeno sul loro sito. Mi chiedo anche: hanno per caso rintracciato il passeggiatore di cane per chiedergli qualche informazione?
    Potrei andare avanti a lungo con altri dettagli ma vi lascio con un dubbio e una “chicca”: il dubbio è “ma vi pare un uomo quello del video?” A me no, mi sembra una donna camuffata e si nota da alcuni particolari del linguaggio del corpo che magari noterete anche voi, i movimenti della borsa ad esempio.
    La chicca è: nessun nazionalsocialista andrebbe a seminare finte bombe indossando delle nike da 300$ con un rialzo interno.
    Conclusione: questa tizia lavora per il signor FBI.

      1. Mi spiace leggerlo solo ora perchè non avremo nessun dibattito. Ma la domanda a questo punto è: perchè se lo abbiamo visto noi il signor FBI ci prende per il culo? Si ringrazia Vizia de Viziis per aver fatto notare a papi che solo le donne si mettono a posto il reggiseno. Si ringrazia Tessssoro per aver fatto notare a papi che le pance finte non si “aggiustano” dalle spalline e si ringrazia la Migliore per essere la Migliore. Colgo l’occasione anche per ringraziare Vicky (tuttora senza soprannome ufficiale) per avermi fatto dormire un po’ più del solito e per non aver fatto cacche verdi di mille odori più uno nelle ultime 24 ore. Ma domani (oggi…) è un altro giorno.

  2. Eh, non avevate mai pensato che tranne pochi “selezionatissimi” commenti notturni o peripatetici, tutto il resto potesse essere frutto di un vero consorzio… Ma alla fine spesso è così. I miei interventi più “illuminati” e la maggior parte delle recensioni sono stati letti e “approvati” dalla prole.
    Pessimo esempio? Forse. Non saprei. Come avrete intuito, per me “all’antica” è bello. Perchè “prima” tutto era meglio. E vivo nell’illusione che non sia solo perchè è stata la mia gioventù.
    All’antica ovviamente non vuol dire quando c’era Carlo Alberto. Ho ricevuto troppe informazioni negli anni 80 e 90 per non essere “bizzarro”. Ma lo sapete già.

    E tutti quelli che leggendo un po’ si riconoscono, sanno di essere “pericolosi” per il sistema proprio perchè siamo senza guinzaglio, senza telefonino e senza filtro.
    Io verrei in piazza con voi a fare “Tienanmen”. Perchè vivo nell’illusione che voi lo fareste con me e per me. Senza che nessuno abbia chiesto o imposto.
    Siamo belli da sognare. Cerchiamo anche di essere “belli da vedere”. Forse è la cosa migliore che potremmo lasciare a chi resta. Io non voglio morire. Ho troppe cose da fare. Ma siccome tanto alla fine morirò lo stesso, quando vedo le cose che ho fatto che mi guardano, penso che posso essere di più e meglio. Per me magari sarà meno di un secondo, per loro potrebbe essere più di una vita. Scommesse… Se non giochi, non vinci.

Lascia un commento