Il contagio è fuori controllo: boom ricoveri. 007: “Sbarchi diffondono le varianti”

Condividi!

Sono 24.036 i nuovi casi di coronavirus su 378.463 tamponi analizzati. I morti nelle ultime 24 ore sono 297. Aumentano di 217 unità i ricoveri nei reparti ordinari e di 50 quelli in terapia intensiva. L’Italia supera i 3 milioni di casi totali.

Il modo in cui si è affrontata la pandemia ha distrutto il Paese: dati drammatici dall’Istat, nel 2020 in Italia un milione di persone in più in povertà assoluta. E troppi morti:

Istat certifica: 108.178 morti in più nel 2020, effetto Covid

In questo contesto tragico, impossibile non riportare l’accusa gravissima dei Servizi ai governi italiani che diffondono positivi sul territorio: “…rischi sanitari connessi alla possibile dispersione sul territorio nazionale di soggetti positivi al virus” . Lamorgese, dimettiti.

VERIFICA LA NOTIZIA

Gli arrivi di migranti attraverso la frontiera terrestre, così come gli sbarchi dal Nordafrica o dalle sponde turco-elleniche, “restano, sul piano della sicurezza, le modalità d’ingresso più critiche, rispetto alle quali i rischi sanitari connessi alla possibile dispersione sul territorio nazionale di soggetti positivi al virus sono andati ad aggiungersi al pericolo di infiltrazioni terroristiche”. Lo evidenzia la Relazione annuale dell’Intelligence pubblicata oggi.

Insomma, importiamo terroristi e bombe epidemiche. Perché sarà anche un caso, ma ad ogni picco di sbarchi corrisponde anche l’inizio di una nuova ondata di contagio. In questo caso con un problema in più: le varianti.

E vogliamo parlare del casuale fatto che la provincia più colpita dal contagio in Lombardia, ancora una volta, è quella a più alta densità di immigrati?

Prosegue il costante aumento dei pazienti positivi Covid ricoverati agli Spedali civili di Brescia. Nella giornata di ieri erano 377 i posti letto occupati: ad oggi sono 401 i pazienti ricoverati, di cui 34 in terapia intensiva fa sapere la direzione del principale bresciano. In sostanza sono 24 nuovi ricoveri in 24 ore.

E che una delle regioni più colpite è quella con più immigrati in percentuale alla popolazione:

Record assoluto di nuovi contagi giornalieri in Emilia-Romagna da inizio pandemia, che schizzano oltre i tremila. Superato l’altro picco registrato finora che era di 2.822 il 15 novembre 2020, apice della cosiddetta seconda ondata di Covid-19. Il bollettino della Regione evidenzia che le nuove positività sono per la precisione 3.246 rilevate da 42.699 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. La maglia nera dei nuovi contagi va ancora a Bologna (753 più 114 del circondario imolese), seguita da Modena con 701 nuovi casi. Entrambe le province sono state dichiarate ‘zona rossa’ da ieri.




4 pensieri su “Il contagio è fuori controllo: boom ricoveri. 007: “Sbarchi diffondono le varianti””

  1. I dati di oggi confermano le osservazioni fatte nei giorni precedenti: in presenza di una ripresa generalizzata del contagio testimoniata da un rapporto tra positivi e nuovi casi testati sempre altissimo (oggi 18,74%, oltretutto con un numero elevato di tamponi terapeutici, ben 128.288), con gli ospedali che si riempiono costantemente, eppure i morti sono sempre pochi. Ci sono due ipotesi, entrambe drammatiche: 1) i vaccini funzionano, ovvero i vecchiacci vaccinati magari si ammalano ma alla fine la sfangano, oppure 2) le mezze calzette dopo un anno sono già tutte morte e la razza superstite continua ad ammalarsi di coronavirus ma non ne muore. Bisognerebbe chiedere all’ISTAT se in questo anno l’età media degli italiani grazie alla sfoltita del coronavirus e’ calata e di quanto. Se così fosse sarebbe una benedizione, altro che vaccino!

    1. guarda
      c’e un grafico realizzato utilizzando i dati forniti dall’Istituto Robert Koch, (organizzazione responsabile per il controllo e la prevenzione delle malattie infettive in Germania, facente parte del Ministero federale della salute tedesco)
      in cui in bleu vengono mostrati i decessi nelle RSA prima delle vaccinazioni, in rosso i decessi dopo le vaccinazioni

      unser-mitteleuropa.com/wp-content/uploads/2021/03/Todesfaelle-Altenheime1.png

      l’articolo completo
      intitolato
      “Dopo la vaccinazione: il numero di morti nelle case di riposo è esploso”
      lo trovi in lingua tedesca qui

      unser-mitteleuropa.com/62329-2/?fbclid=IwAR10IbzP5IpVPYygV2JHypDlUnOiW9HmNsgsPCgbGKjAmmoNtRlN7KvE9j0

      Quanto a me
      mi dispiace che ammazzano questi vecchietti innocenti, considerandoli solo delle inutili bocche da sfamare
      al loro posto
      preferirei che ammazzazzero medici e leghisti

      Di questi, mi vergogno a dire,
      che non mi dispiace poi tanto

  2. Non credere Caronte che io desideri la morte dei vecchi negli ospizi perché ce l’abbia con loro, anzi, io desidero la loro morte perché i loro figli, che li hanno rinchiusi nei cronicari, smettano finalmente di ciucciargli le pensioni! Se poi il coronavirus evolve e ammazza tutti, tanto meglio. Tanto peggio tanto meglio.

    1. speriamo bene
      ma non credo che riescono ad ammazzare tutti i vaccinati,
      Magari.

      Molti di loro sopravivveranno,
      continueranno a sviluppare varianti del virus
      e far perseverare lo stato di emergenza.

Lascia un commento