Youtuber trans arrestato per video di abusi su minori

Condividi!

Eh, ma loro censurano chi è contro l’invasione, mica chi stupra i bambini.

Lo scorso 23 febbraio, Kadence Pinder (che attualmente si identifica come una donna) e Marcus Strebel sono stati accusati di numerose accuse di sfruttamento sessuale di minori. La notizia, riportata solo oggi dal sito Women Are Human, è che Pinder è stato accusato di 15 capi di imputazione e Strebel di 10. I due vivono insieme e gestiscono un asilo nido fuori dalla loro casa e già nel dicembre del 2019 Google aveva sospettato di alcuni casi di pornografia infantile caricati su uno dei loro account.

VERIFICA LA NOTIZIA

Pinder era infatti stato già precedentemente incriminato in un caso di abuso sessuale su minori del Department of Children and Family Services (DCFS), ma il caso era stato poi archiviato. Pinder, che è molto noto come influencer su youtube per parlare di tematiche transgender, si sarebbe difeso affermando di credere che i bambini fossero maggiorenni e che Strebel potesse aver scaricato questo tipo di materiale “per sbaglio”. Sebbene Pinder e Strebel abbiano inizialmente accettato di farsi controllare i telefoni dagli inquirenti, successivamente hanno rifiutato e quindi sono stati emessi dei mandati di perquisizione. L’analisi forense ha trovato circa 125 immagini di abusi sessuali su minori sul telefono di Pinder e i due sono stati così accusati.




4 pensieri su “Youtuber trans arrestato per video di abusi su minori”

Lascia un commento