Meluzzi: “Vi spiego il Grande Reset”

Condividi!




5 pensieri su “Meluzzi: “Vi spiego il Grande Reset””

  1. “Homo sapiens sapiens sapiens” non indica affatto una Specie “nuova” : nella Tassonomia linneiana indica semplicemente che una Specie è suddivisibile in Sottospecie, e queste a loro volta in diverse ”infraspecie” – donde l’opportunità di specificare i termini fino al quarto membro.
    L’eventuale salto evolutivo sarebbe semmai rappresentato da Homo noeticus – specie diversa, quanto Homo sapiens è diverso da Homo erectus.
    https://www.facebook.com/104008492966630/photos/a.123378534362959/123574041010075
    Ma da dove dovrebbero apparire secondo Meluzzi?
    Questo Nuovo umano, comunque lo si voglia denominare, dovrebbe essere anzitutto diverso su base fisica, neuro-anatomica in primo luogo e dunque genetica, *biologica* ; anche se per Meluzzi la biologia è un optional o addirittura un ostacolo da superare….
    Senza una Corteccia Frontale ”aggiornata” e proporzionalmente più estesa, esattamente come quella di Homo sapiens è più estesa di quella di Homo erectus, mancano basi e premesse neuro-psichiche per ‘salti socio-evolutivi’ di sorta.
    Homo noeticus “esiste già” come singoli soggetti ”mutanti”, persi nella sapiens-sfera.
    Ma sono proprio le loro caratteristiche di ”debolezza” sul piano materiale a condannarli, darwinisticamente : sia sul piano fisico/riproduttivo (l’aspetto gracile e la fronte sproporzionata -benché tratto evoluto- ne fanno dei ”brutti” incel), sia sul piano memetico/comunicativo, causa un gap intellettivo e una weltanschauung troppo distante da quella di eventuali interlocutori sapiens.
    E la conformazione cranica del Prof. Meluzzi appare decisamente ”sapiens”, oltretutto…

    1. Oggi purtroppo sembra così raro l’homo eticus e pare meno diffuso tra le nuove generazioni il cui tratto caratteriale aggressivo, sembra allontani dal concetto.

      Il fenotipo principale di Meluzzi è lo stesso che ho anche io. 😏

  2. Esatto, se qualche ”selezione” esiste, sembra che sia francamente disgenica, e in senso opposto a quello (a parole) auspicato dal Meluzzi….
    -Quanto al fenotipo, tutto sommato è secondario (rischieremmo altrimenti di ricadere nelle ingenuità della vecchia frenologia) , ed esistono soggetti con ”fronti ipertrofiche” ma presumibilmente… vuote all’interno, così come normotipi che potremmo però tranquillamente definire ‘Homo noeticus’.
    Inoltre Homo noeticus da solo sarebbe probabilmente incapace di azioni concretamennte efficaci, in qualsiasi contesto.
    Potrebbe agire solo in sinergia con sapiens ”avanzati”.
    Meluzzi è senza dubbio un ”sapiens” avanzato : il suo ”sapere” è indiscutibile e non gli impedisce neppure di avventurarsi nel campo tipicamente ”noeticus” della Critica – ciò che porta i normopensanti a bollarlo come ”complottista, pazzo” ecc ecc…
    Sembra però del tutto refrattario a interazioni sinergiche.
    Ed è un’occasione sprecata.
    I limiti che purtroppo emergono sono quelli del dogmatismo, di un rigorismo convenzionale anempatico, di un fideismo acritico (che non è antidoto al Materialismo n.b.). E soprattutto , un rinnegamento del Bios : che è invece fondamentale, come la caduca rampa di lancio lo è per un vettore interplanetario.
    Non comprende come, prima ancora della rescissione dalle proprie radici culturali etniche ecc ecc -senz’altro dannosissima- , è la ancor più basale rescissione dal Bios, ciò che ci sta avvicinando a un futuro distopico : a quel futuro ”da automi” che, almeno a suo dire, tanto aborre e teme…
    Ma non c’è peggior sordo di chi non vuol ascoltare…

    1. ma lo siamo stati anche fino adesso degli automi

      Cosa abbiamo fatto fino adesso, se non correre sulla ruota del criceto, sin da quando siamo nati?

      ma non li avete visti tutti sti leghisti, che lavorano come negri da mattina a sera
      per poi avere un giorno di festa a Natale e Pasqua
      e non sanno (e neanche vogliono sapere),
      che senso ha tutto questo?

      Quando arrivano ad una certa eta, li spediscono alle cliniche oncologiche di eccellenza lombarda,
      gli fanno 200.000 euro di trattameti, in cui ci sguazza la classe medica, che adesso impazza per i vaccini
      ed aumenta il debito pubblico che devono pagare poi i nipoti,

      Questo e’ il senso della loro vita

      Che razza di homo erectus sono questi?
      a me sembrano piu delle scimmie addomesticate,

Lascia un commento