Decreto INVASIONE, fiducia alla Camera: governo ha fretta di fare entrare più immigrati

Condividi!

Si sono aperte le dichiarazioni di voto sullo smantellamento del decreto sicurezza. Il centrodestra ha annunciato compatto che voterà no alla fiducia, tanto più che non si comprende, in questo di crisi, l’urgenza di un provvedimento di abrogazione dei decreti Sicurezza, a meno di non legarlo alla fretta del PD di crearsi un nuovo elettorato per rimanere al governo, visto che con il voto degli italiani non vincono un’elezione ormai da dieci anni.

“Il governo più a sinistra della storia repubblicana se ne frega dei problemi concreti di famiglie e imprese e ha una sola priorità: spalancare le porte all’immigrazione illegale di massa e portare avanti provvedimenti ideologici”, ha scritto Giorgia Meloni sulla sua pagina Facebook. “Oggi in Parlamento – ha proseguito – Fratelli d’Italia voterà no alla fiducia che il governo Pd-M5S ha posto sul ‘decreto clandestini’, che alimenta il business dell’immigrazione incontrollata e impedisce le espulsioni di chi non ha nessuno diritto a stare in Italia. Continueremo a batterci per mandare a casa questo governo di anti-italiani“. Posizione ribadita anche dal capogruppo alla Camera di FdI, Francesco Lollobrigida: “Faremo di tutto per fermarli”.

E della possibilità di procedere con una forma di ostruzionismo ha parlato anche il segretario della Lega, Matteo Salvini. “Con tutti i problemi che dobbiamo affrontare in questo periodo di emergenza di cosa si occupa il Parlamento? Invece di occuparsi di Italia – ha sottolineato Salvini – si occupa dei decreti sicurezza, che i 5 Stelle avevano votato con noi e ora voteranno per smantellare. Operazioni per ridare il via alla mangiatoria sull’immigrazione clandestina, all’Italia campo profughi”. ”I parlamentari della Lega – ha quindi concluso Salvini – interverranno a ripetizione chiedendo di ritirare i decreti clandestini. E di tornare ad occuparsi dell’emergenza Covid…”.

Al che, uno si domanda perché non abbiate cominciato non votando lo scostamento di bilancio, che poteva mettere in crisi questo governo dell’invasione, abusivo e illegittimo.




Un pensiero su “Decreto INVASIONE, fiducia alla Camera: governo ha fretta di fare entrare più immigrati”

  1. Rispondo all’ultima domanda: non sarebbe servito a niente, non solo avevano i numeri per far passare lo scostamento, peraltro anche con vari voti di ex grillini, ma ci sarebbe stato il voto di Forza Italia, col risultato di spaccare il centrodestra, rafforzare il governo e dargli anche modo di fare propaganda contro Salvini e Meloni.
    Le cose vanno viste in prospettiva, lo scostamento era un cavallo di battaglia (giusto o sbagliato che sia in termini di contabilità pubblica), proprio della destra piuttosto che stare con la borsa stretta o aumentare le tasse, non votarlo avrebbe dato il là alla propaganda di dire che rinnegavano le loro stesse parole dette in precedenza solo per partito preso, per giunta in un momento di ‘emergenza’.
    Ora invece si potrà contare anche su FI nella lotta per evitare la cancellazione dei decreti sicurezza, lotta peraltro puramente simbolica, visto che, oltre che già modificati, sono ampiamente disattesi nella pratica.

Lascia un commento