Arcigay protesta contro manifesto: “Non volere la pigna nel c..o discrimina sesso anale”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Manifesti del Comune pugliese di Martano per convincere i cittadini a indossare la mascherina. “Non passare da stupido, indossa la mascherina”, è la scritta che campeggia a caratteri maiuscoli. Ma a colpire è la scritta sottostante: “Capirei se ci chiedessero di mettere una pigna nel culo, ma è semplicemente una mascherina davanti a naso e bocca”, si legge.

Ma qualcuno preferisce la pigna nel culo, a giudicare dalle reazioni dell’Arcigay del Salento che chiede “scuse ufficiali” per quella che definisce “una comunicazione ufficiale che sottende una denigrazione di chi pratica il sesso anale“.

Non vogliamo scadere nel volgare, ma a questo punto qualcuno di potrebbe chiedere cosa facciano all’Arcigay nel tempo libero con le pigne.




14 pensieri su “Arcigay protesta contro manifesto: “Non volere la pigna nel c..o discrimina sesso anale””

  1. Il problema non é tanto la pigna nel c**o che offende l’Arcigay, ma il linguaggio usato per una comunicazione istituzionale. Assolutamente di basso profilo. Questo ci dimostra quanto scadente é il livello della nostra classe dirigente.

    1. Werner le pubblicità vengono studiate nei minimi dettagli da professionisti che scelgono le parole, i colori, i dialoghi, gli abiti che devono indossare le comparse/attori. Alle scelte partecipano registi, laureati in psicologia applicata al marketing ecc.. insomma nulla è lasciato al caso.
      L’utente al quale si rivolgevano evidentemente era l’uomo della strada straniero, una personalità elementare, oserei dire bestiale. Infatti insinuano, nemmeno tanto velatamente, che chi non la usa è stupido.

  2. Il problema è che a parte l’immoralità, il sesso anale (omo come anche etero) è dannosissimo per la salute, e francamente, fa anche abbastanza schifo.
    Se chiedessi a qualsiasi persona di leccare una cacata abbandonata per strada, o di immergerci il pene, dubito lo farebbero anche se avessero l’assoluta certezza che quella cacata è di una strafiga, o strafigo.
    E allora, perché non si pensa a ciò nel detto sesso anale? Comunque è una questione puramente morale e sanitaria, se gradiscono pigne nel culo piuttosto che banane favoriscano pure, senza rompere il cazzo (e il culo) a chi non le gradisce.

  3. Parlando seriamente, la mascherina alla lunga é peggio di una pigna nel culo, sul duscorso arcigay, sonoi capoccia di queste associazioni a battere la grancassa solo x favorire il pensiero unico, credo che ai froci non gli freghi niente di frasi così, anzi, si fanno una risata pure loro!!!La pretesa delle scuse serve ad intimidire le masse, “vedete?vi esprimete diversamente da come vi diciamo e noi vi facciamo abbassare la testa!”.Questo é il messaggio intrinseco!!!

  4. 🤣🤣😂 Infatti Lorenzo! Dopo aver estratto i pinoli le pigne aperte farle entrare è cosa ardua, necessariamente la pubblicità si riferiva a quelle chiuse.
    Scherzi a parte, col basilico nostrano è una bontà!

Lascia un commento