Programma RAI: costringere italiani ad accogliere immigrati – VIDEO

Condividi!

“Un anno al servizio degli immigrati come ‘servizio civile obbligatorio'”.

Paghiamo il Canone perché uno Stato straniero, il Vaticano, produca trasmissioni televisive in cui propaganda l’arrivo in Italia di milioni di immigrati. Che poi servono a garantire il business dell’accoglienza della Chiesa.

Ma c’è di più. Quanto è grave anche solo immaginare di costringere al ‘servizio civile’ in cui giovani italiani sarebbero costretti ad accogliere i fottuti clandestini? Avessimo una magistratura seria, sarebbe eversione.

Cosa?

Ascoltate questo video, dura solo 38 secondi.Giovanni Floris ora su Rai1: "Educare all'accoglienza. Io sono convinto che bisogna istituire un servizio civile obbligatorio per i nostri figli. Il servizio militare non è più proponibile, ci sono le differenze di genere… però il servizio per gli altri sì, ed andare ad accogliere, integrare gli immigrati. Io sono convinto che il vero patriota insegna agli altri ad essere italiano. Allora diamolo come compito ai nostri giovani. Capiranno…".Solo quattro brevi osservazioni. Intanto cosa vuol dire che il servizio militare non è più proponibile anche perchè ci sono le differenze di genere? Femministe! Sostenitori della parità di genere! Sostenitori dell quote rosa! Attendo una replica pubblica! Dove si chiede a Floris il chiaramente maschilista di chiedere pubblicamente scusa a tutte le donne! Quanto dice non ha alcun fondamento! Oggi in Italia le donne costituiscono circa il 15% (15.300 su circa 99.000) delle Forze Armate!In secondo luogo il compito di educare i figli spetta alla famiglia! Non allo Stato, che semmai li istruisce, sono due cose completamente diverse! Non mi inoltro su un eventuale obbligo di mandare i figli ad accogliere persone che possono aver sgozzato qualcuno solo qualche ora prima di sbarcare, perchè rischio di sbottare!In terzo luogo, "patriota" è chi è dello stesso paese (compatriota), è chi ama il suo paese e lotta per esso, se occorre anche sacrificando la propria vita. I partigiani si definivano "gli unici e veri patrioti".In quarto luogo non capisco cosa vuol dire "insegnare ad essere italiani". A tal proposito vorrei dire a Floris (che vive tra le nuvole), che se solo provo ad insegnare a certi immigrati musulmani ad essere cattolici o anche solo a rispettare i nostri principi democratici e fondanti, rischio di venire decapitato, è successo proprio ieri ad un insegnante in Francia! Tutto questo discorso su Rai1 è inquadrato su un tema più ampio: "siccome abbiamo problemi globali, occorre trovare soluzioni globali tutti insieme". Peccato che, senza uscire dall'europa, anche tuttti gli stati europei (finti solidali) pensano a risolvere prima i loro problemi!Fino a quando avremo persone che ragionano così anche ai vertici, filosofi ed idealisti distanti anni luce dalla realtà, le cose potranno solo peggiorare. Non aggiungo altro!

Posted by Politica Italia on Saturday, October 17, 2020




Vox

17 pensieri su “Programma RAI: costringere italiani ad accogliere immigrati – VIDEO”

  1. Ci confondono con le MULE PARTIGIANE SFONDATE DELLE LORO MAMME, NONNE, MOGLI, FIGLIE(DI TROIA)!!!
    Servo dei necri lo fai TU!!!!!Comunista rognoso!Leccali TU!!!NECRI FUCK YOU!!!🤣🤣🤣
    SERVIRE I NECRI….A AMMAZZATEVI!!!

  2. Resto dell’idea che se quello italiano fosse un popolo, sarebbe già sceso in piazza da tempo e non dico con che cosa nelle mani…ma non ha le palle per farlo. Opposizioni inutilmente logorroiche che hanno compiuto un fatale errore dicendo di votare SI al referendum. In vatic..ano siede l’antiCristo, la magistratura è marcia, un mattarella scialbo e silente e quando parla dice cose da asilo, tipo: l’individualismo è più pericoloso del Corona….un governo rosso giallo naturalmente dittatoriale…ma dove volete andare

  3. Floris vuole che la dittatura liberalprogressista che abbiamo in Italia diventi ancora più dura e sempre più uguale alla DDR. E’ questo ciò che si evince dalle sue parole. Se ci fosse un governo conservatore, sarebbe contro lo Stato.

    “A Sua Immagine” poi è un programma di m**da, tipicamente cattocomunista e postconciliare. La sua conduttrice poi è una delle tante cattoliche solo di battesimo, che si è sposata dopo i 40 anni, non più vergine. Prima di lei, alla conduzione del programma c’è stato Sarubbi, immigrazionista che è stato parlamentare del PD, che nel 2012, insieme al finiano Granata, aveva scritto la proposta di legge per introdurre lo ius soli.

    1. Tipica donnicciola progressista la giovanisssima madre 40 enne.
      Purtroppo molte donne italiche ne sono la cornucopia : atteggiamenti da santarellina, se si è uomini fin troppo educati meglio evitare tali soggetti come la peste: hanno più ipocrisia di sinistri e pretonzoli messi assieme.

      1. Sì, santarelline che hanno assaggiato tanti peni a partire dai 16 anni fino ad arrivare ai 35, in cui si mettono “la testa a posto”, e ambiscono a trovare il pollo di turno che la sposi e con cui fare un figlio, ma al solo scopo di non fargli fare una vecchiaia troppo in solitudine. É vergognoso che oggi sono più le quarantenni a fare il primo figlio anziché le ventenni.

        Sapessi come odio l’ipocrisia e l’incoerenza.

        1. Però giudicano facilmente gli uomini credendoli tutti libertini, quando la maggioranza in tutta la propria vita avrà al massimo avuto 2-3 donne.

          È vergognoso si che si concepiscano a tarda età con la scusa che non avevano prima stabilità affettiva e/o economica.
          Anche questa mentalità figlia del liberismo che ha lo scopo di limitare le nascite europidi per favorire l’elemento allogeno.

          1. Il libertinismo riguarda ambedue i sessi. Però, se la maggior parte degli uomini ha avuto 2-3 donne nel corso della propria vita, la maggior parte delle donne invece ha avuto 6-7 uomini. Senza includere i partner sessuali occasionali.

            Oggi come oggi però, quando uno conosce una donna, il numero di ex partner é il male minore. La cosa peggiore é se si é fatta sfondare da ne(g)ri e arabi, ed é una possibilità che a causa dell’immigrazione, e a causa del turismo sessuale di donne bianche in paesi come la Giamaica e il Senegal, é molto realistica. Questo perché purtroppo le donne bianche che si sono fatte sfondare dai ne(g)ri non vengono trattate per come meritano, ovvero con l’emarginazione sociale e il trattamento da lebbrose e sifilitiche.

  4. Tipica donnicciola progressista la giovanisssima madre 40 enne.
    Purtroppo molte donne italiche ne sono la cornucopia : atteggiamenti da santarellina, se si è uomini fin troppo educati meglio evitare tali soggetti come la peste: hanno più ipocrisia di sinistri e pretonzoli messi assieme.

  5. E ci credo bene che a Floris il servizio militare gli è servito, non vedeva l ora di stare dentro uno stanzone con altri 30 maschi in piena esplosione ormonale di vederli tutti nudi sotto la doccia visto il gron culattone che è

Lascia un commento