Migranti infetti rifiutano tampone, Governo: “Stiamo trattando”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Roba da matti. Ancora in corso a Oderzo le trattative per sottoporre al tampone i 175 richiedenti asilo ospitati all’ex caserma Zanusso.

Le proteste di venerdì e sabato sono iniziate dopo la messa in quarantena in seguito a diverse positività riscontrate.

Le positività hanno avuto come conseguenza la necessità del test, rifiutato però da molti degli ospiti.

Immigrati infetti rifiutano tampone, Zaia furioso: “Questi comandano a casa nostra?”

Molti di loro lavorano in aziende della zona: da qui il timore di perdere il lavoro. Continuano comunque all’interno dell’area il confronto con le autorità.

Le trattative vanno avanti: se i richiedenti accetteranno i controlli scatteranno martedì, in caso contrario sarà predisposta per tutti la quarantena.

Rendetevi conto: “se accetteranno”. E rendetevi conto: questi lavorano a basso costo mentre gozzovigliano con vitto e alloggio pagato dai genitori dei giovani italiani a cui rubano il lavoro. Pazzesco.

Richiedenti asilo: 1.000 euro di stipendio e anche l’assegno sociale a spese vostre




Vox

Un pensiero su “Migranti infetti rifiutano tampone, Governo: “Stiamo trattando””

  1. Tutti gli imprenditori che danno lavoro a questa feccia devono chiudere subito e poi all’ergastolo senza cibo ne acqua famiglie al seguito!E cosa minkia trattate?Fuori dal cazzo subito NNECRI!!!

Lascia un commento