Immigrati infetti rifiutano tampone, Zaia furioso: “Questi comandano a casa nostra?”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
“Scappi dalla morte e dalla fame, vai in un Paese che ti vuole fare il tampone perché sta lottando contro una malattia e scappano perché non vogliono?”, ha detto commentando le le violente proteste di un gruppo di richiedenti asilo (175 quelli ospitati nell’ex caserma Zanusso di Treviso).

I cosiddetti richiedenti asilo non vogliono sottoporsi al tampone per il Covid-19, dopo che gli operatori hanno riscontrato diverse positività tra gli immigrati ospitati.

“Ma dove siamo finiti? Non esiste che vengono qui, chiedono ospitalità e ci spiegano come fare la sanità dopo che fuggono da Paesi dove non esiste nemmeno la sanità. Tutto quello che posso fare lo faccio; non possono rifiutarsi di fare il tampone e ho già avvertito anche il prefetto”, ha ammonito.

Sapete perché rifiutano il tampone e la quarantena? Perché mantenuti a spese vostre vi rubano anche il lavoro:

Richiedenti asilo: 1.000 euro di stipendio e anche l’assegno sociale a spese vostre




Vox

4 pensieri su “Immigrati infetti rifiutano tampone, Zaia furioso: “Questi comandano a casa nostra?””

Lascia un commento