Fausto Leali ‘sconvolge’ il Gf Vip: «Mussolini ha fatto tante cose buone»

Condividi!

Stanno sollevando un polverone le dichiarazioni fatte da Fausto Leali al Grande Fratello Vip 2020: parlando con i suoi coinquilini Patrizia de Blanck, Pierpaolo Petrelli, Enock Barwuah e Massimiliano Morra il cantante 75enne ha elogiato Benito Mussolini per l’introduzione delle pensioni. «Mussolini ad esempio ha fatto delle cose per l’umanità, le pensioni, ma poi è andato con Hitler. Il quale nella storia era un fan di Mussolini», ha detto.

Un parterre de roi. Il danno fatto dalle tv di Berlusconi alla cultura di questo Paese è incalcolabile. Dopo un inizio in cui aveva rotto il grigiore Rai che era diventato insopportabile, il degrado è stato evidente e galoppante.

Venendo a Mussolini, qualunque storico non ideologicamente corrotto concorderà sulla grande popolarità del Duce prima della guerra. In sintesi: l’unica vera colpa – in senso storico – di Mussolini è stata avere perso la guerra. Ovviamente averla iniziata senza le condizioni necessarie. Ma anche lì, Hitler sembrava ormai averla chiusa, e a quel punto meglio finirla da alleati che da ‘neutrali’. Ha avuto sfortuna.

E non era un tiranno, era un dittatore che aveva ampio consenso popolare. Dal nostro punto di vista con il peccato originale della censura. Ma non è che nella ‘democratica’ Francia le cose andassero meglio. O nella ‘democratica’ Italia attuale.




Vox

7 pensieri su “Fausto Leali ‘sconvolge’ il Gf Vip: «Mussolini ha fatto tante cose buone»”

  1. L’unico vero errore é stato non eliminare tutti i kompagni quando ancora poteva, non avremmo vinto la guerra lo stesso ma almeno sarebbero sopravvissuti solo quelli giusti e forse non saremmo ridotti così!

  2. Diciamo che sarebbe stato meglio se Mussolini non avesse deciso di entrare in guerra, viste le condizioni di arretratezza strutturale e di impreparazione del Regio Esercito. Non potevamo permetterci una guerra nel 1940, perché avevamo già utilizzato gran parte del nostro arsenale – già antiquato per l’epoca – nelle guerre di Etiopia e nella guerra civile spagnola in aiuto del Generale Franco, il quale molto intelligentemente declinò l’invito di Hitler a entrare nel conflitto. Eravamo militarmente troppo deboli e obsoleti, era prevedibile che avremmo perso la guerra. Vi dirò di più, la Germania nazista ha perso la guerra proprio perché l’Italia scese in campo, e da sola avrebbe avuto molte più possibilità di vincere.

    L’ingresso dell’Italia in guerra fu la fine del Fascismo e di Mussolini. Se lasciava l’Italia in condizioni di neutralità, il regime sarebbe durato fino a quando il Duce sarebbe campato, che non sarebbe morto ammazzato, ma di vecchiaia, quindi possibilmente fino a metà anni cinquanta.

  3. allor giudizio della storiografia non marxista inglese e americana:
    genio, condottiero, ha riportato ordine egiusitizia in un Italia precedente che di liberale non aveva nulla se non i masso mafiosi di salandra e tutte le caccole alla covour!
    Peccato originale: alleanza mefistolica col fhurer !
    Giudizio della corte!? Non avrebbe potuto fare altrimento del rsto Ciano lo disse ” Eccellenza il baffetto vuo fari la villeggiatura nell’adriatico!” tradotto hitler era pronto a fotterci venezia giulia e trieste ! Eravamo fottuti! Mussolini avrebbe dovuto ricondurre il paese in una democrazia -repubblica senza re, reintegrando i socialisti i cattolici i verdi i gialli i blu etc etc ; dichiarando fuorilegge solo il partito comunista, ma essendo di origine candelabrica massonica il comunismo avrebbe dovuto per forza allearsi con i nazionalsocialisti impeganti nella guerra per lo spazio vitale!
    Ergo: eravamo fottuti uguale!
    Questa è storia non storiografia marxista !

  4. Ecco l’ennesimo cieco tra i ciechi , ce ne fosse uno di questi pupazzi invasati pro baffetto che ammette la sacrosanta verità….non ha fatto un cazzo di niente!!classica propaganda degli ignoranti per giustificare un mito creato sulla nebbia, qualunque cosa si addebiti a lui non e stata fatta da lui, la classica cazzata delle bonifiche vera solo al 3-5 %, che e quello che realmente fece, un sacco di retorica falsamente propagandata ma di ciccia ben poca….
    una spunta veritiera e quella fatta dal compagno(😁)Werner ….l’unico modo per restare sul campo senza battagliare e diventare come la svizzera…dobbiamo ringraziare anche la sua scelta strategica di allearsi con Hit se dopo poco nel 43 siamo stati regalati nelle mani di sua maestà …consiglio una lettura per chi volesse saperne di piu sulla nostra resa incondizionata….”L’INGANNO RECIPROCO L’ Armistizio tra italia e gli Angloamericani del 43″ e poi il contesto dopo col “Dossier-Mitrokhin”…. per capire la situazione dell’epoca e dei kompagni che ci siamo ritrovati dopo in parlamento…..Alche che “ha fatto anche cose buone”…..che cagata………

Lascia un commento