Ivoriano irrompe in casa per stuprarla: ragazzina denudata fugge in strada

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA

I fatti si riferiscono a lunedì scorso, intorno alle 13:30. Secondo quanto ricostruito l’immigrato è entrato nel giardino in un appartamento al piano terra per poi trovare la ragazza -una ventenne- all’interno, uscita nel frattempo dopo aver sentito alcuni rumori.

Ha aggredito la giovane. Di li sarebbe poi nata una colluttazione, con lui intento a volere approfittare di lei. La donna però si è divincolata e, con i vestiti lacerati, si è poi portata in strada, passando per l’androne condominiale e dando l’allarme. Le grida infine hanno attirato le attenzioni dei vicini, che hanno chiamato i carabinieri. I militari del Radiomobile di Bologna infine, hanno trovato l’africano nelle vicinanze dell’appartamento in questione ancora a torso nudo e scalzo.

Bloccato e identificato in un 30enne, cittadino ivoriano, il soggetto è risultato essere senza fissa dimora e disoccupato. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il 30enne ivoriano, gravato da precedenti di polizia, è stato rinchiuso in carcere, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.




Vox

10 pensieri su “Ivoriano irrompe in casa per stuprarla: ragazzina denudata fugge in strada”

    1. No. La formula che adottano i magistrati è: convalida dell’arresto e denuncia a piede libero.
      Per uno senza dimora la denuncia a piede libero rappresenta la possibilità di scomparire dai radar.
      Quando lo andranno a cercare per esperire il procedimento penale sarà irreperibile.

  1. Poi uno é razzista e minidotato, o impotente, se sostiene che i ne(g)ri vengono qua unicamente per ingropparsi le donne bianche. Non sarebbe vero. Anche i non accoglioni pensano sia esagerato il movente sessuale dei flussi migratori di maschi africani.

Lascia un commento