Bonus 600 euro dato anche a 2mila politici

Condividi!

Sul caso dei parlamentari che hanno chiesto i 600 euro come partite Iva:

Dal governo bonus di 600 euro a parlamentari e noto conduttore TV

Secondo indiscrezioni senza riscontri sarebbero uno del Movimento 5 Stelle, uno di Italia Viva e tre della Lega.

Inoltre, nella vicenda sarebbero coinvolti anche duemila tra assessori regionali, consiglieri regionali e comunali, governatori e sindaci. Ricordiamo che spesso i consiglieri comunali sono persone normali e non assimilabili a parlamentari e consiglieri regionali.

Ma ripetiamo: il problema è chi l’ha permesso.

Salvini ha condannato il comportamento dei parlamentari e ha accusato l’Inps: “Che un parlamentare chieda i 600 euro destinati alle partite Iva in difficoltà è una vergogna. Che un decreto del governo lo permetta è una vergogna – attacca Salvini – ma che l’Inps abbia dato quei soldi è una vergogna. In qualunque Paese al mondo, tutti costoro si dimetterebbero”.

E comunque è fumo negli occhi per distogliere l’attenzione dal crimine commesso da Conte sulla zona rossa di Alzano e Nembro.




Vox

Un pensiero su “Bonus 600 euro dato anche a 2mila politici”

  1. Da quello che dice Borghi, da come minimizza, forse lui è uno di quelli!
    Dove è finita l’onestà? Esiste più un individuo integerrimo? Perché è mai possibile che tutti, tutti quelli che varcano QUEL portone con le due guardie a lato… siano corrotti?

Lascia un commento