Come in Cina: Digos a caccia di chi ha offeso la regina Mattarella

Condividi!

In Cina hanno Xi Winnie The Pooh, noi abbiamo il gufo Mattarella. Se osi ‘offenderli’, la polizia politica ti arriva a casa.

Offese a Mattarella, la Digos al lavoro
Informativa della Digos alla procura di
Roma in merito a una serie d’insulti
indirizzati al Presidente Mattarella,
durante le manifestazioni svoltesi ieri
nella capitale, una del centrodestra,
l’altra dei “gilet arancioni”.

Si lavora ad acquisire video e foto,
pubblicate anche sul web, per arrivare
alla identificazione degli autori delle
offese al capo dello Stato.

Definire ‘lavoro’ andare a cercare filmati e foto di chi ‘offende’ un presidente della Repubblica abusivo, è un tantino bizzarro.




9 pensieri su “Come in Cina: Digos a caccia di chi ha offeso la regina Mattarella”

  1. Nessun commento? Eccone uno.
    Traditore della Patria, finocchio debosciato, manutengolo di giuda. Manda qualcuno a prendermi così in galera avrò un vasto pubblico a cui spiegare come stanno le cose in Italia: un paese dove la libertà (apparente) è solo un vago ricordo. Dove se uccidi 36.000 persone ma sei un politico non fai nemmeno un giorno di galera. Dove un anziano vale meno di una cicca dopo che ha varcato la soglia di un ospizio e quello che gli è capitato solo lui potrebbe raccontarlo se non fosse stato cremato, in modo che neanche le sue spoglie possano parlare. Una nazione in cui non ti conviene mettere da parte 2 euro perché trovate il modo di rubarli con dei semplici editti e la cosa curiosa che potete farli a piacimento senza curarvi se siano legittimi perché le leggi che ci tutelano vengono derise dai magistrati venduti ad un sistema venusiano. Ma guarda sto stronzo che ancora gliene viene!!!
    Vatti a nascondere in una fogna che li non ti riconoscono tra i tuoi simili,
    ma prima lavati che dicono che il tuo odore potrebbe farti sgamare.

  2. Qui di sente l umore del popolo e ci sara” un motivo, Pertini fu in settario ma pianse ai funerali di guido rossa, almeno un uomo vero , senza sifoli e bisbigli da sbifido, sbifido si dice in Trentino di persona tripla

  3. Nemmeno l’oro è un bene rifugio Antani, quando compri sta a 10 il giorno successivo te lo pagano 7,5 se vuoi vendere, le sterline uguale. Poi se lo metti in cassetta te lo possono pignorare esattamente come i soldi liquidi, lo saprai senza dubbio. Se lo tieni in casa le scorribande degli zingari te lo fanno fuori. Io non ho più nulla e vivo meglio. Quanto all’indirizzo ho gia apparecchiato, fatemi sapere quanti coperti😏

  4. Pensa che conosco un orefice che compra splendide teiere antiche d’argento a peso e le fa fondere. Nessuno vuole più nulla, i mercatini dell’usato come del resto gli antiquari sono tutti falliti ma parlo anche di Milano eh… persino le alte epoche sono ormai invendibili. Aste prestigiose dove pezzi di design interessanti non trovano un acquirente che accetti di pagarti il prezzo base, vanno deserte.

    1. I lingotti d’argento sono fatti apposta per essere “sotterrati” e sono un investimento più a “medio termine”, nell’ordine dei dieci-quindici anni. Se controlli il vero boom c’è stato a partire dal 1995 perchè l’argento è un conduttore magnifico ed è utilizzato in qualsiasi apparato elettronico esistente. A questo proposito, da circa 22 tonnellate di rifiuti elettronici (un container) è possibile ricavare più o meno mezzo chilo d’oro senza contare per l’appunto il rame e l’argento. E poi, se le cose dovessero veramente andare male, non so se accetterei la cartaccia per vendere i gatti da macello ma sicuramente accetterei dell’argento. Visto che hai già apparecchiato il primo gatto è gratis.

      1. Non so in che proporzione ma mezzo kg d’oro la vedo dura, rame a profusione certamente, piombo anche. Le matassine di rame le riavvolgo quando restauro i motorini, sono molto pesanti e rinfilarle nel vano dove erano riposte c’è da diventar matti. Col metal detector forse se si va in spiaggia si fa prima, oppure a cercare in campagna quello che altri hanno sotterrato😄

  5. E i politici che offendono gli italiani ? A loro è permesso di tutto e di più. Ma andassero a cagare… Altro che indagini. Date la caccia ai politici e si giudici corrotti. Almeno fate un servizio alla nazione.

Lascia un commento