Malta lascia passare i barconi e noi ce li andiamo a prendere: ondata di tunisini

Condividi!

L’ultimo episodio è accaduto la notte scorsa. Un’ottantina di clandestini sono stati segnalati a bordo di un barcone in zona Sar Maltese ma, come sempre, da parte di La Valletta, non è stato registrato alcun intervento. Il motivo lo abbiamo raccontato qui:

Malta fornisce gommone nuovo ai clandestini e li manda in Italia

Come sempre, insieme a Malta, ad indirizzare i clandestini in Italia il radiotaxi degli scafisti Alarm Phone:

“Del barcone – spiega Alarm Phone su Twitter- si sono persi i contatti stamane alle 6.55, quando aveva raggiunto la zona Sar italiana a Largo di Lampedusa”. Sempre il network telefonico fa sapere di aver segnalato alle autorità maltesi la presenza dell’imbarcazione “ma non ci sono state reazioni” e adesso chiede l’intervento dell’Italia.

Ovviamente sono intervenute le sedicenti autorità italiane:

2 giugno, festa dei clandestini: raffica di sbarchi, 200 a Lampedusa e subito in crociera

E l’ondata di tunisini è senza precedenti:

Alla fine, solo nelle ultime 24 ore, ne sono già sbarcati circa 200:

2 giugno, festa dei clandestini: raffica di sbarchi, 200 a Lampedusa e subito in crociera




Lascia un commento