La sardina offende chi ha manifestato a Roma e si assembra con gli africani

Condividi!

La simpatica Jasmine Tarallo la ricordiamo per avere sbeffeggiato i morti di coronavirus all’inizio dell’epidemia:

Per i complottisti seguaci di Santori, il coronavirus non esisteva. Poi hanno fiutato il vento e sono passati dal negazionismo ad essere gli assistenti civici di questo governo di invasati:

In questo Paese sono morte moltissime persone.Moltissime. In questo Paese ci sono moltissimi figli che hanno visto madri…

Posted by Jasmine Cristallo on Tuesday, June 2, 2020

Lei però si assembra con gli africani per ricordare la morte di un abusivo che venne ucciso mentre stava saccheggiando una fabbrica dismessa:

In memoria di Soumaila Sacko, bracciante agricolo e sindacalista barbaramente ucciso.Aboubakar Soumahoro

Posted by Jasmine Cristallo on Tuesday, June 2, 2020

Priorità. Dal punto di vista dell’assembramento, poi, se proprio vogliamo fare le maestrine, conta la distanza, non il numero.

Parla uomo che ha ucciso il ‘sindacalista’ ladro maliano: “nessuno deve permettersi di rubare alla mia famiglia”




2 pensieri su “La sardina offende chi ha manifestato a Roma e si assembra con gli africani”

  1. Questa qui, come la miriade di nullità che servono a cercare di distrarre, vada semplicemente affanculo!Basta con questi zeri che berciano sui media, non sono niente!
    Non mi impressionano titoli e cariche, x me le massi.e cariche sono minimi umanoidi, questa cos’è?0!Evapora!

  2. Da leggersi questo delirante articolo: https://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/floyd-zuckerberg-non-blocca-post-di-trump-e-si-difende-decisione-difficile_19009137-202002a.shtml

    Lasciando correre il tono partigiano del ‘giornalista’, che, data la testata, non è una sorpresa, ciò che stupisce è la violenza verbale, l’arroganza con cui si chiede, si pretende, e non solo il giornalista, ma quei cialtroni multimiliardari di big tech, che ci si schieri, ovviamente dalla loro parte. Come? Cancellando l’opinione avversaria, e possibilmente, io credo, proprio l’avversario fisico se potessero, qualora questo fosse ostinato.
    E qui, udite udite, si parlava di cancellare i commenti niente di meno che del presidente degli Stati Uniti, non un cittadino privato qualsiasi che non gli aggrada come stia girando il mondo nel XXI secolo.
    Ma ci rendiamo conto? Sta passando sempre più l’idea che l’intolleranza e la censura siano ‘giuste’, e proprio da parte di quei criminali che, a parole, si dichiarano eredi legittimi dei grandi progressisti illuminati che crearono il costituzionalismo tra ‘700 e ‘800.
    In realtà loro sono eredi diretti del sanfedismo, dell’antico regime, del trono e dell’altare, solo declinato in salsa post moderna.

Lascia un commento