2 giugno, festa dei clandestini: raffica di sbarchi, 200 a Lampedusa e subito in crociera

Condividi!

E’ una situazione insostenibile. L’unica cosa che sa fare questo governo di abusivi è traghettarli in Italia e poi metterli su navi da crociera e resort per essere mantenuti per anni. Ce ne sono giù quasi 90mila mentre migliaia di italiani vivono in auto e milioni sono disoccupati.

VERIFICA LA NOTIZIA
E’ raffica di sbarchi composti solo ed esclusivamente da tunisini: 4, complessivamente, a partire da ieri sera. L’ultimo barchino, in ordine di tempo, è arrivato alle 15,30.

Ma anche prelevati distanti da Lampedusa: prima un barcone con a bordo 77 immigrati:

Assalto a Lampedusa: sbarcato un centinaio di africani in poche ore, trainati da GdF

Ed adesso – ore 16,30 – un’altra “carretta del mare” con una 70ina di clandestini a bordo è stata intercettata davanti Cala Creta e viene scortata, da una motovedetta della Capitaneria di porto, verso molo Favarolo. Nell’arco di poche ore – a partire da ieri sera appunto – aumentano gli invasori arrivati: sono circa 175.

E’ evidente il ‘fattore Bellanova’.

Ora verranno trasferiti all’hotspot dove ci sono già 100 immigrati. Il gruppo di 77, composto da bengalesi, 2 sudanesi e 5 egiziani assieme ai 4 ivoriani sbarcati (erano assieme a 4 tunisini) ieri sera dopo essere stati avvistati davanti l’isola dei Conigli, verranno trasferiti con le motovedette di Guardia di finanza e Guardia costiera verso Porto Empedocle (Ag) dove finiranno imbarcati sulla nave Moby Zazà per la solita crociera quarantena. Prima di essere poi destinati a qualche hotel o resort in Sicilia o in altre regioni italiane.

Con gli ultimi 5 arrivati, nell’hotspot resteranno dunque in 27.




Un pensiero su “2 giugno, festa dei clandestini: raffica di sbarchi, 200 a Lampedusa e subito in crociera”

Lascia un commento