Anche in Comune PD funerale non autorizzato, ma De Luca non lo dichiara zona rossa

Condividi!

Scattata dalla scorsa notte la quarantena per il comune di Saviano, dove ieri centinaia di persone hanno seguito il feretro del sindaco-medico Carmine Sommese.

Decisione presa “per tutelare la salute del territorio” che “e’ stata anche un atto di rispetto per la figura di un grande medico e della sua famiglia, che avrebbe per primo sollecitato comportamenti responsabili”, afferma il governatore Vincenzo De Luca che ha firmato la relativa ordinanza. “E’ una decisione che rende merito al sacrificio compiuto da tanti cittadini che hanno rispettato le regole. E’ una decisione che ripristina la dignità e onora l’impegno civile di tutta la nostra comunità”.

Peccato che, il feretro, ha fatto tappa anche in altri comuni governati dal partito di De Luca, il PD, tra i quali Baiano. Ci hanno inviato video del carro funebre all’esterno della clinica Villa Maria, alla presenza di diverse persone e di alcuni sindaci PD della zona, con tanto di fascia tricolore.

Vincenzo De Luca, governatore della Campania ha chiuso con una propria ordinanza il Comune di Saviano, governato dalla destra ma non quelli governati dalla sinistra.

VERIFICA LA NOTIZIA

Nel frattempo la Procura di Nola ha aperto un fascicolo per valutare eventuali reati. Ma non si capisce bene però perché nei confronti di Baiano, comune in provincia di Avellino guidato dal sindaco Pd Enrico Montanaro, non sia stato adottato analogo provvedimento.

Eppure è si svolto (come dimostrano foto e video) il funerale non autorizzato con tanto di sindaci in fascia tricolore e assembramenti in strada.

La salma di Carmine Sommese si è fermata in strada a pochi passi dalla clinica Villa Maria (dove Sommese lavorava), centro scelto dalla Regione Campania per accogliere i pazienti Covid dimessi dall’ospedale. Scene identiche a quelle di Saviano: gente in strada per salutare la bara.

Ma non solo: a presenziare al corteo funebre, in Irpinia, c’era addirittura il presidente della Provincia di Avellino, Domenico Biancardi in alta uniforme. E poi il padrone di casa, il sindaco Pd di Baiano Enrico Montanaro con la fascia tricolore. E i sindaci di Sirignano e Sperone.

E allora una domanda sorge spontanea? Esistono assembramenti di serie A serie B? A Saviano De Luca usa il pugno duro. A Baiano (guidato dal sindaco Pd) nessun provvedimento. Eppure le scene sono identiche. Picchetto, saluti, sindaci in uniforme e assembramenti.

Ma non solo: a Baiano a benedire in strada la salma c’era anche il prete Don Fiorelmo. Altra procedura vietata. Nel caso del funerale di Saviano, la Procura di Nola ha aperto un’inchiesta per abuso di ufficio e il prefetto ha annunciato durissimi provvedimento. Ma chi ha organizzato il funerale vietato nel comune di Baiano? Chi ha radunato i sindaci? Chi ha chiesto al presidente della Provincia di indossare la fascia? Perché nel caso di Baiano la Procura di Avellino non procede? E dal Prefetto nessuna comunicazione.




Un pensiero su “Anche in Comune PD funerale non autorizzato, ma De Luca non lo dichiara zona rossa”

Lascia un commento