SalvinI: “Ue se ne frega dei morti italiani: ci ridiano indietro 58 miliardi”

Condividi!

Il leader della Lega Matteo Salvini: “L’Europa sta dimostrando, per l’ennesima volta, la sua lontananza, la sua assenza, in questa Europa non contano i morti, non contano i cittadini, non contano i lavoratori, ma conta solo l’interesse economico e quello che decidono a Bruxelles, a Berlino e a Parigi. Noi non vogliamo come italiani i soldi degli altri ma pretendiamo per aiutare la nostra gente di usare i soldi già pagati in passato dagli italiani”.

“Altri giorni persi, altre vite perse, altri lavoratori senza futuro”. E’ durissimo il commento di Matteo Salvini.

Il segretario della Lega afferma: “Ennesima dimostrazione che in Europa contano solo la finanza, il guadagno e la speculazione, decidono tutto a Berlino, a Parigi e a Bruxelles, mentre l’Italia serve solo quando deve pagare per gli altri. Altro che MES, ci diano indietro almeno i 58 miliardi che abbiamo pagato per salvare altri Paesi e altre banche”, conclude Salvini.




3 pensieri su “SalvinI: “Ue se ne frega dei morti italiani: ci ridiano indietro 58 miliardi””

  1. Voi stupidi glieli avete dati alla ue, anch’io rivorrei indietro i soldi che mi avete rubato delle tasse, perché io quei servizi che mi aspettavo dallo stato, non li ho avuti! Anzi! Mi costituiró parte civile perché lo dicevo in tempi non sospetti, o meglio dire meno sospetti, che ci sarebbe stato un processo. Quella sarà la “mia” aula, lo aspetto da tanto e gli/vi metterò tutto in conto bastardiiiiiiii!

Lascia un commento