Voi chiusi in casa, ministri e giornalisti in giro con la scusa delle ‘conferenze’ – VIDEO

Condividi!

Molto affollata, troppo affollata, la conferenza stampa di oggi all’aeroporto Marconi di Bologna, dove circa 200 persone si sono ritrovate insieme al chiuso, nello stesso ambiente, che, per quanto ampio, ha visto spesso le distanze di sicurezza di fatto ‘saltate’. E’ successo durante alla conferenza stampa organizzata per l’arrivo di 52 infermieri, destinati a Emilia-Romagna, Lombardia, e Trentino Alto Adige.

Alla conferenza, nell’area check-in dello scalo, hanno partecipato il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia, il commissario per l’emergenza Domenico Arcuri e il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini.

Voi chiusi in casa, intanto l’oligarchia dei politici e dei giornalisti, con la scusa delle ‘conferenze stampa’ che oggi hanno l’utilità degli amanuensi, se ne vanno a spasso come e quando vogliono:

E vogliamo parlare dei continui video di “città deserta”, con giornalisti che passeggiano allegramente con la scusa del ‘lavoro’?




5 pensieri su “Voi chiusi in casa, ministri e giornalisti in giro con la scusa delle ‘conferenze’ – VIDEO”

  1. Non credo che siano contenti di partecipare ad un convegno dove le distanze non vengono rispettate. Ne va della loro salute, non sono andati ad una festa, io non li invidio di certo. Quello che fa incazzare invece sono quelli che divulgano false ideologie nella categoria, ma questa è una questione che non ha nulla a che fare con l’evento.

  2. Ma se fosse un virus minimamente pericoloso si riunire vero? Lascerebbero bighellonare i negri? Lascerebbero i campi zingari alla merce’ del contagio? Qua muore qualche vecchio di 90 anni e magari qualche giovane, ma vorrei fargli una autopsia per vedere quanti farmaci gli hanno dato, così capiamo di che son morti. Ah, gia’, li cremano, e poi comunque medici e politici hanno lo scudo penale. Magari esistesse il coronavirus, almeno vedremmo qualcosa di interessante e non i soliti trucchi e fondali mediatici che alla fine stufano. Fatemi vedere i cadaveri sotto casa se siete capaci.

Lascia un commento