Epidemia di coronavirus in centri accoglienza: vanno rimpatriati 85mila immigrati

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Il governo greco ha reso noto che un secondo campo di clandestini vicino ad Atene è stato posto in isolamento dopo che un afghano si è rivelato positivo al coronavirus. Si tratta del campo di Malakasa, ad una quarantina di chilometri a nord-est di Atene, che è stato messo in “completo isolamento sanitario” per 14 giorni, e nessuno vi potrà entrare o uscire.

Secondo il ministero, l’afgano, di 53 anni, aveva personalmente cercato aiuto con i sintomi del virus presso la struttura medica all’interno del campo. Successivamente è stato portato in un ospedale di Atene dove è risultato positivo e la sua famiglia è stata messa in quarantena.

Tra i campi di immigrazione greci c’è già un focolaio in una struttura a Ritsona, vicino ad Atene, dove 23 persone sono finora risultate positive al Covid-19.

Stessa situazione in diversi centri accoglienza italiani. Vanno svuotati e gli ospiti rimpatriati.




Lascia un commento