Migliaia medici e infermieri italiani chiedono di essere trasferiti al fronte

Condividi!

L’Italia non ha bisogno di aiuti stranieri che vengono propagandati solo per altri fini, e per future richieste in cambio. Ce la facciamo da soli.

Mentre il governo propaganda l’arrivo di medici e infermieri stranieri, ci sono migliaia di medici e infermieri italiani disponibili ad essere portati al fronte. Ergo: non ci servono i propagandati aiuti esteri, usati solo per altri fini.

VERIFICA LA NOTIZIA

Dopo i medici, anche gli infermieri
hanno aderito in migliaia al bando del-
la Protezione civile per dare supporto
e sostegno ai colleghi impegnati in
prima fila contro l’epidemia covid-19
nel nord Italia.

Alla domanda hanno risposto in 9.448.
“Sono infermieri esperti nelle specia-
lità necessarie a quella zona,dalla te-
rapia intensiva alla pneumologia” spie-
ga in una nota la Federazione nazionale
degli ordini delle professioni infer-
mieristiche.

Tra gli infermieri “c’è il maggior nu-
mero di operatori sanitari positivi al
nuovo coronavirus: circa 4mila”.Lo evi-
denzia la presidente della Federazione
nazionale degli Ordini delle professio-
ni infermieristiche, Mangiacavalli.

“C’è chi muore di Covid-19 per assiste-
re ed essere vicino ai pazienti, ma lo
fa comunque senza il minimo tentenna-
mento”, aggiunge sottolineando anche
che 9.448 infermieri hanno risposto “ci
sono” alla chiamata della Protezione
civile, quasi venti volte di più della
richiesta.




Lascia un commento