Gregoretti, Conte: “Non sapevo”, mail inviata da Chigi lo smentisce

Condividi!

“Ho chiarito per quanto mi riguarda il mio ruolo, non posso che ribadire che la Presidenza del Consiglio è stata senz’altro coinvolta come sempre nella redistribuzione dei migranti”. Lo dice Giuseppe Conte parlando della questione Gregoretti. “La decisione specifica era competenza del ministro” Salvini “che l’ha rivendicata pubblicamente. Sono tutti fatti, anche documentali, che verranno valutati in sede parlamentare”.

LA MAIL CHE LO SMENTISCE:

“Se in aula nessuno avrà nulla da obbiettare, verrà considerata approvata questa decisione e quindi la magistratura potrà processare Salvini. In Aula invece 20 senatori potrebbero presentare un ordine del giorno in dissenso dalle conclusioni raggiunte e si voterebbe. Ma vorrei entrare un attimo nel merito. Conte è un bugiardo, le prove sono evidenti nei suoi confronti. Lo dimostro, lo posso sfidare pubblicamente. Il 26 luglio, il giorno dopo l’arrivo della nave Gregoretti con i clandestini a bordo, il consigliere diplomatico di Conte, Benassi, manda una email a Massari, rappresentante diplomatico italiano a Bruxelles. I due si scrivono, è tutto il racconto è depositato agli atti. Il consigliere Benassi scrive nell’email: “Currently on the ship Gregoretti”, cioè in questo momento sono sulla nave Gregoretti. Quindi la Presidenza del consiglio sapeva che le persone erano sulla nave, ha chiesto questa suddivisione”. Così Maurizio Gasparri, senatore di FI, presidente della Giunta delle Immunità questa mattina a Rai Radio1




2 pensieri su “Gregoretti, Conte: “Non sapevo”, mail inviata da Chigi lo smentisce”

Lascia un commento