Espulso islamico legato a ISIS: ma ci lascia 3 figli in Italia

Condividi!

Un marocchino di 40 anni, residente a Terni da 18 con la moglie e tre figli minori, è stato accompagnato alla frontiera aerea di Roma Fiumicino dalla polizia, in esecuzione di un decreto di espulsione per motivi di sicurezza dello Stato. E’ stato imbarcato ieri su un volo diretto a Casablanca.

VERIFICA LA NOTIZIA

In base a quanto riferisce la questura di Terni, secondo indagini svolte dai carabinieri di Torino l’immigrato è risultato essere inserito in un contesto familiare allineato su posizioni proprie dell’organizzazione terroristica dell’autoproclamato Stato Islamico, di cui sosteneva l’ideologia, anche attraverso opera di proselitismo nei confronti di uno dei figli. Il marocchino – sempre a detta della questura – era inoltre molto attivo sul web ed era solito visualizzare e scaricare contenuti multimediali legati ad una visione intransigente della religione islamica, conservando testi di canti di guerra che esaltano la jihad e inneggiano al martirio.

La moglie e i tre figli li lascia in Italia come bombe ad orologeria:

Bimbo islamico in scuola veneta: “Mi farò esplodere in nome di Allah”

Ridicolo espellere lui e non la figliolanza. Anzi, ridicolo farli entrare senza prima sterilizzarli.




Un pensiero su “Espulso islamico legato a ISIS: ma ci lascia 3 figli in Italia”

Lascia un commento