Cile, estremisti sinistra incendiano anagrafe vicino Santiago: 11 morti

Condividi!

Si aggrava il bilancio dei morti nelle
proteste e saccheggi in Cile, nella re-
gione di Santiago, dopo l’annuncio di
nuovi rincari. Secondo la sindaca, nel-
la capitale, le vittime sono 11, tre
sabato e otto domenica.

Un gruppo di manifestanti ha attaccato
oggi gli uffici dell’anagrafe di Lo
Espejo, a sud di Santiago, appiccando
il fuoco. Molti documenti sono andati
distrutti.A Santiago è in vigore da due
giorni il coprifuoco notturno. Esteso
in diverse città lo stato di emergenza.




Lascia un commento