L’africano che ha steso 2 donne a Lecco libero perché è pazzo

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Totale incapacità di intendere e volere. Per questo, nonostante sia stata riconosciuta una evidente “pericolosità sociale”, è stato dichiarato non imputabile per totale vizio di mente, Aboudel Manaf Cocobissi, il 24 enne del Togo, arrestato per la brutale aggressione contro due donne, lo scorso 9 settembre alla stazione ferroviaria di Lecco:

Africano che ha preso a pugni donne a Lecco è già stato scarcerato: Pd difende migranti

L’africano, che aveva spinto a terra una giovane e colpito con un pugno al volto una cinquantenne, è stato dunque penalmente prosciolto. Dovrà solo trascorrere un periodo di due anni nell’ex ospedale psichiatrico giudiziario di Castiglione delle Stiviere (Mantova).

Roba da matti. Due anni e poi in giro a spaccare altre teste. E’ pazzo? Primo aereo verso il Togo, non a spese dei contribuenti in una clinica.




3 pensieri su “L’africano che ha steso 2 donne a Lecco libero perché è pazzo”

Lascia un commento