Africano che ha preso a pugni donne a Lecco è già stato scarcerato: Pd difende migranti

Condividi!

Prima uno spintone a una ragazza, poi un pugno in faccia a una donna: un immigrato clandestino, togolese, ha seminato il panico nel sottopassaggio della stazione del treno di Lecco.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ un 24enne del Togo, irregolare sul territorio italiano e con precedenti.

https://www.facebook.com/forzearmateitalianeffaa/videos/2328601384055985/

Nel filmato si vede l’africano camminare con fare ciondolante (inutile dire come quale animale perché sarebbe politicamente scorretto) e minaccioso. Poi la spinta ad una 18enne e un gancio destro a una signora di 55 anni, che cade a terra priva di sensi. Il tutto senza alcun motivo se non quello di fare del male alle sfortunate malcapitate.

Le due donne aggredite sono state soccorse dal personale sanitario giunto sul posto e trasportate all’Ospedale di Lecco. La 18enne è stata dimessa con 10 giorni di prognosi mentre la donna di 55 anni è rimasta in osservazione durante la notte a causa di un trauma cranico commotivo e dimessa questa mattina, mercoledì, con una prognosi di 30 giorni.

L’aggressore, irregolare sul territorio nazionale e con diversi precedenti di Polizia alle spalle, è stato arrestato, vive in città con la mamma e la sorella.

Voi direte, è finito in galera? Manco per il cazzo. L’africano è stato sì sottoposto a fermo per lesioni aggravate dalla Polfer, ma il giudice ha disposto una perizia psichiatrica: per il momento starà agli arresti domiciliari.

https://www.facebook.com/pavesistefano/videos/1298575476989927/

“Assistiamo a una tattica strumentale vergognosa, nella quale le destre sono maestre. Da parte dei cialtroni da campagna elettorale permanente sulle spalle delle vittime, almeno ogni tanto, ci si augurerebbe un rispettoso silenzio – è il commento del Segretario dei Giovani Democratici della provincia di Lecco Manuel Tropenscovino – Più sicurezza? Se la soluzione per la maggioranza è quella della sicurezza, che si mettano in campo gli strumenti per garantirla, ma non basta. È necessario tenere ben in mente che la risposta a questo tipo di situazioni non può e non deve essere occasionale o improvvisata. Occorre una soluzione decisa dalle Istituzioni, che parta soprattutto dall’individuare le situazioni di disagio e porvi rimedio”.

Non era integrato, poverino.




3 pensieri su “Africano che ha preso a pugni donne a Lecco è già stato scarcerato: Pd difende migranti”

  1. Ho telefonato in questura per lamentarmi della mancanza di sicurezza nelle strade, a causa degli stranieri, riferendomi in particolare a questo episodio. È stato molto gentile mi ha consigliato di fare un esposto. Se ne ricevessero a centinaia ogni rione potrebbe cambiare qualcosa? Forse no, tuttavia saprebbero che percepiamo gli accadimenti in modo negativo e ci si sta ribellando ad una situazione insostenibile.

Lascia un commento