Tunisino tenta di staccargli l’orecchio: toghe indagano gli agenti

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Aggressione nel pomeriggio a un agente penitenziario nel carcere di San Gimignano (Siena), struttura di cui si è parlato di recente per l’inchiesta sui presunti pestaggi ai detenuti: secondo i magistrati gli agenti trattavano male gli spacciatori tunisini, poveri.

L’agente è stato colpito alla testa con un oggetto contundente da un detenuto tunisino che gli ha causato una ferita curata con una ventina di punti di sutura. L’agente avrebbe anche riportato danni all’udito. Ha evitato conseguenze peggiori il tempestivo intervento dei poliziotti in servizio nel Reparto Media Sicurezza. L’ispettore è stato portato all’ospedale ‘Le Scotte’ di Siena.




Un pensiero su “Tunisino tenta di staccargli l’orecchio: toghe indagano gli agenti”

  1. A quei poveri poliziotti costretti a fare da guardia del corpo a questi infami ministri , perché non fanno sciopero e li lasciano andare loro senza scorta ad accogliere questi barbari ,

Lascia un commento