“Mattarella mi fa schifo…” toghe rosse indagano leghista per vilipendio

Condividi!

Il deputato della Lega, Comencini, sotto indagine per vilipendio dopo la frase pronunciata a Pontida durante l’ultimo raduno sovranista.

Il reato di ‘vilipendio’ è quanto di più anti-liberale ci possa essere. E comunque non dovrebbe prevedere la punibilità addirittura di sensazioni o sentimenti come è provare schifo per qualcuno. Anche noi proviamo schifo verso Mattarella, come, probabilmente, la maggioranza degli italiani, che non lo dicono nei sondaggi per timore di essere perseguiti per legge.

“Mattarella fa schifo” perché è un ladro di democrazia e un abusivo




Vox

4 pensieri su ““Mattarella mi fa schifo…” toghe rosse indagano leghista per vilipendio”

  1. La libertà di espressione va riportata sul piedestallo che si merita in una democrazia. Che la mediocrazia dei non eletti di Bibbiano, e di Mattarella, faccio schifo a milioni di italiani è una realtà.

Lascia un commento