Facebook crea una commissione per la censura

Condividi!

Facebook creerà una “Commissione di vi-
gilanza esterna” che prenderà la deci-
sione sulla rimozione di contenuti
specifici sul social network.

Lo ha annunciato il fondatore e a.d
Zuckerberg in un post sulla propria
pagina. “La decisione della commissione
sarà vincolante, anche se io fossi in
disaccordo”, ha scritto Zuckerberg.
“Facebook è nato per dare voce alle
persone, ma sappiamo che alcuni usano
la loro voce per mettere in pericolo
altre persone”. La Commissione sarà
indipendente e autonoma da Fb.

Questo non ha capito. Esistono le legislazioni nazionali e i tribunali reali per questo, non possono essere entità private o ‘commissioni di esperti’ – che poi sappiamo tutti chi sono – a decidere al posto della legge. Volete essere governati da multinazionali ed ‘esperti’?




2 pensieri su “Facebook crea una commissione per la censura”

  1. Ne deduco che siete in difficoltà, mia piccola persona di naso. O meglio, tu sei in difficoltà. Il tuo ciclo tecnologico è finito da almeno 4 anni e continui a barcamenarti perchè oltre ad essere obsoleto inizi a stare sulle palle a troppa gente. Hai diversificato, sì, ma non sei riuscito a creare una alternativa valida che ti porti gli introiti adeguati a mantenere il megabaraccone. Momento difficile, se becchi la spallata giusta potresti anche chiudere bottega. Sai, pensavo che avrei sempre fatto le ricerche con Altavista nella mia ignorantissima gioventù. E quanta roba c’era da trovare una volta. Vent’anni fa ero interessato ai processi produttivi e si potevano trovare addirittura dei progetti di fabbriche intere. Ora è pieno di pony e di ciccioni che si pettinano (oddio, no, probabilmente si dirà “persone di lardo” ma è difficile questa… Ricordando tempi migliori in cui quello trippetto probabilmente era quello simpatico). E c’è stato un momento che tu ti ricordi in cui esisteva MySpace. Assomigliava un po’ a quello che fai tu anche se era più rozzo. Sembrava che tutti dovessero averlo e che non sarebbe finito mai. Poi sei arrivato tu. Ultimamente sento spesso una canzone di una persona di chiappa anglofona, mi sembra si chiami “Il cerchio della vita”. Si fa presto a diventare Mufasa, mia cara personcina di naso. Su internet anche prima che nella savana.

Lascia un commento